in ,

Festa delle donne 2015: storia, significato e ricordo di questa giornata

Oggi domenica 8 marzo si festeggia in tutto il mondo la Giornata internazionale della donna, conosciuta ai più con il nome di Festa delle donne: festeggiamenti, rievocazioni ed eventi di ogni sorta sono in programma per le prossime ora, ma sono in realtà ben poche le persone a conoscenza del vero significato di questa ricorrenza che onora i sacrifici e le conquiste ottenuti dal genere femminile nel corso dei secoli. La leggenda che narra del tragico rogo di una fabbrica americana nel quale persero la vita, proprio l’8 marzo, molte operaie donne, è appunto una favola e non vi è nessuna documentazione a riguardo.

In realtà tutto ebbe inizio nel 1909, precisamente il 28 febbraio, giorno in cui il Partito socialista americano decise di organizzare una festa in onore di tutte le donne, in favore e sostegno alla loro battaglia per il diritto di voto. Seguirono poi diversi scioperi di lavoratrici donne statunitensi, in lotta per un aumento del salario e un miglioramento delle condizioni di lavoro, fino a quando il 25 marzo del 1911 non ci fu un incendio alla fabbrica Triangle, dove morirono 146 persone, per la maggior parte donne.

L’istituzione vera e propria dell’8 marzo come giornata della Festa delle donne però arrivò nel 1917, quando in quel giorno le donne di San Pietroburgo scesero in piazza per chiedere la fine della guerra, dando vita alla rivoluzione russa di febbraio. In Italia si iniziò a festeggiare qualche anno dopo, solamente nel 1922, ma in compenso da allora sono state varate importantissime normative a tutela del mondo femminile, tra cui la legge anti-stalking. Simbolo della lotta e dell’emancipazione rosa è il fiore della mimosa, scelta banalmente perché fiorisce i primi giorni del mese di marzo.

Yara Gambirasio ultime novità: Bossetti e la moglie avrebbero cercato la tomba di Yara al cimitero

Pedro calciomercato Chelsea

Calciomercato Inter ultimissime: Pedro nuovo obiettivo per l’attacco