in

Feste della birra 2015: 5 itinerari del gusto, tra bionde e rosse

Quale sia l’alcolico più consumato tra vino e birra non è ancora chiaro, quello che è certo è che entrambi si ritagliano un ampio spazio nei gusti delle persone, senza distinzione di età. La birra è una di quelle bevute di cui non si fa mai a meno, in particolare durante gli eventi enogastronomici. Come non partecipare alle Feste della birra 2015? Per scegliere quella che fa per voi basterà seguire la selezione di Urban Viaggi sui 5 itinerari del gusto, tra bionde e rosse, un’esperienza unica da provare per assaporare il suo gusto amaro o più dolce, a seconda del processo di fermentazione che viene utilizzato.

Festa della Birra vol 2 a Pioltello (Milano) dal 2 al 4 ottobre per tre giorni di divertimento e musica. Si gusteranno i vari tipi di birra insieme a cucina bavarese fatta di wurstel, krapfen, ciambelle e altri gustosissimi prodotti. L’apertura degli stand di via Piemonte sarà alle 18.

Casteggio, in provincia di Pavia, dal 9 all’11 ottobre ospiterà Birrart 2015, evento guidato dall’innovazione e dalla ricerca tipica della cultura della birra. Degustazioni delle birre artigianali italiane, spettacoli, cultura e cene a tema animeranno il secondo weekend di ottobre. Nel paese di antica origine ligure, si potranno visitare l’ottocentesca Villa Marina e la Collegiata di San Pietro Martire.

SCOPRI TUTTI GLI ITINERARI DEL GUSTO SU URBAN VIAGGI

Dal 9 all’11 ottobre il centro storico di Massa Martana (Perugia) ospiterà Si mangia in strada, il Festival della Birra artigianale e della cucina di strada in cui oltre a degustare vari tipi di birre, si potranno assaggiare ricette tipiche dello street food e assistere alle performance degli artisti di strada. Sarà curioso scoprire questo antico borgo medievale lasciandosi trasportare dall’atmosfera suggestiva che si respira tra i suoi vicoli.

– Il 12 ottobre, alla Birreria Braumeister di Firenze, inizierà la Coppa Italia delle birre, il caratteristico torneo a eliminazione in cui 16 birrifici artigianali si sfideranno. Ogni sera ce ne saranno due in una gara a eliminazione diretta che vedrà la presentazione di tre birre per uno: una chiara, una Ipa (ad alta fermentazione) e una speciale. Nei lunedì del torneo, dalle 21 alle 23.30 sarà una giuria popolare a decretare il vincitore. Si potrà far parte della giuria, meglio se prenotando il posto (ce ne sono 30 disponibili ogni lunedì sera dal 12 ottobre fino alla fine del torneo in cui si saranno sfidati tutti i 16 birrifici) al prezzo di 10 euro.       

– A novembre, precisamente dal 6 all’8, la Fiera della Birra Artigianale animerà il Pala De André di Ravenna. In 3000 mq di spazio a disposizione, nei vari padiglioni dei produttori si potranno assaggiare centinaia di birre oltre a prodotti gastronomici (squisiti!) tipici. Esperti del settore consiglieranno gli abbinamenti migliori da degustare. Nella città emiliana, la più grande della regione, ci saranno da scoprire le bellezze storiche come la Basilica di San Vitale della prima metà del VI secolo, il Monastero di Galla Placidia (prima metà del V secolo) entrambi Patrimonio dell’Umanità secondo l’Unesco, poi il Palazzo di Teodorico, piazza del Popolo del XIII secolo e molti altri punti d’interesse di cui Ravenna è ricca.

Se le Feste della Birra del 2015 vi hanno incuriosito potrete dare un’occhiata ad altri eventi enogastronomici interessanti come le feste della Castagna!

Barreto

Calcio Torino, Barreto: fra cure a base di ormoni e la panchina granata

Autunno Inverno 2016, tendenze moda 2016, cappotti autunno inverno 2016,

Tendenze Moda autunno inverno 2016: i cappotti per donna saranno oversize