in

Festival del Cinema Spagnolo a Roma 2013

Inizia oggi la sesta edizione del Festival del Cinema Spagnolo, ospitata a Roma presso il cinema Farnese Persol con la direzione di Iris Martín-Peralta e Federico Sartori.

Si inizia alle 17 con la proiezione di Opera prima del regista Fernando Trueba che probabilmente ricorderai per la regista del divertente Two much – uno di troppo, con Antonio Banderas e Melanie Griffith.
La pellicola è la prima della sezione Locos ’80 che presenta tre dei migliori film commedia spagnoli di quegli anni; gli altri sono Labirinto di Passioni di Pedro Almodovar e La línea del cielo di Fernando Colomo, già vincitore di due premi Goya.

Alle 21, invece, grande apertura con Blancanives di Pablo Berger. Il film è tratto ovviamente dalla famosa novella dei fratelli Grimm ma la vicenda è immersa in un’atmosfera gotica, rafforzata anche dall’uso del bianco e nero e dalla scelta di non usare il sonoro.
La storia di Biancaneve è stata inserita da Berger nel mondo delle corride e si svolge nella Siviglia degli anni 20 dove Blancanives, con l’aiuto di un gruppo di nani toreri, diventerà anche lei una famosa torera.
Il film ha vinto di 10 premi Goya fra cui miglior film.

Il film fa parte della sezione La nueva ola, che rappresenta una selezione delle ultime produzioni spagnole, comprendendo sia film da box office che pellicole indipendenti.

Quest’anno è presente anche una nuova sezione, Latinoamericana, con lo scopo di presentare al pubblico film provenienti da Colombia, Messico, Equador, Argentina che nelle nostre sale non arriveranno mai, se non in qualche cinema d’essai.

Ci sarà anche un nome italiano in questo omaggio al cinema spagnolo. Lunedì 13 alle 20.30 verrà proiettato La ballata del boia, titolo originale “El verdugo”, del regista Luis García Berlanga.
Il film, per il quale cade il cinquantesimo anniversario, si è aggiudicato il premio della Fédération Internationale de la Presse Cinématographique durante il festival del Cinema di Venezia.
La storia è quella di Josè, impiegato delle pompe funebri che è costretto a diventare boia del paese per mantenere la moglie e la figlia, ereditando l’attività del suocero.
Il protagonista è il nostro Nino Manfredi, splendido in questo ruolo drammatico mentre in quegli anni in Italia era diventato una star della commedia lavorando con registi come Nanni Loy, Antonio Pietrangeli, Dino Risi.

Infine, da non dimenticare per gli amanti dell’animazione, verrà proiettato anche Arrugas, film di Ignacio Ferreras tratto dalla graphic novel omonima di Paco Roca e candidato agli European Film Awards dello scorso anno nella sezione Animazione.

Puoi trovare il programma completo, le informazioni sui film e gli orari di tutte le proiezioni sul sito ufficiale del Festival del Cinema Spagnolo.
Ricorda che tutti i film sono in lingua originale, con i sottotitoli in italiano.

concorrenti di the Voice

The Voice of Italy giovedì 9 maggio: concorrenti ed eliminazioni

Silvio Berlusconi Decadenza da Senatore

Il Pdl vola nei sondaggi (27,5%), affonda il Movimento 5 Stelle