in ,

Festival del riuso e del baratto, a Milano il 24 novembre

Il 24 novembre a Milano, nel padiglione Grioli, presso il parco Ex Trotter di via Giacosa 46, dalle 10 alle 17, si terrà il Festival del riuso e del baratto, giunto quest’anno alla sua seconda edizione. Un momento di scambio finalizzato alla sensibilizzazione di quante più persone possibile sul tema del riuso e recupero di oggetti e materiali caduti in disuso. L’obiettivo principale punta a ridurre le emissioni di rifiuti ottenuta grazie al ‘re-commerce’ e portare al Governo, per coinvolgerlo, una serie di proposte per regolamentare le attività e sostenerle. L’UE, infatti, in tema di rifiuti, ha diffuso una serie di direttive che hanno visto nel mercato dell’usato uno dei fattori più importanti per la riduzione dei rifiuti e la rieducazione della popolazione.Giornata dello scambio a Milano

Sarà una grande ‘Swap Party’, giornata dedicata allo scambio, appunto. Nel padiglione fornito dal complesso scolastico Casa del Sole, pensato e realizzato appositamente per l’iniziativa che lo scorso anno (il 9 giugno in piazza Beccaria)  ha riscosso un notevole successo. Rete Onu, l’associazione nazionale degli operatori dell’usato costituitasi con l’intento di sostenere la categoria e darle voce rispetto alle istituzioni, con la collaborazione di uno dei suoi partner principali, Leotron, con il patrocinio del Comune di Milano e di concerto con Amsa (Azienda Milanese Servizi Ambientali) e Federambiente, realizza questa manifestazione godendo anche del contributo volontario dei negozi dell’interland milanese, Mercatopoli e Baby Bazar.

Una giornata dal carattere educativo e divulgativo che andrà ad inserirsi all’interno di un progetto ben più grande, la cosiddetta Settimana Europea di Riduzione dei Rifiuti (SERR 2013), iniziata il 16 novembre, con una serie di progetti pilota nelle principali città italiane per sensibilizzare sul tema del riuso, promossi proprio da Rete Onu. I cittadini che domenica 24 porteranno i loro oggetti, potranno ricevere dei gettoni da utilizzare come merce di scambio per portarne a casa altri. Lo scambio si svolgerà così: ogni oggetto portato, dopo la registrazione, sarà valutato in gettoni, da 1 a 7, e con questi sarà possibile avvicinarsi all’area di scambio per ottenere nuovi oggetti utili. La filosofia è quella che sostiene che ciò che oggi non serve a me, non è detto che non possa essere utile a qualcun altro. Siamo consapevoli dell’importanza sociale dei mercatini dell’usato e vogliamo incentivare un consumo più attento, che rieduchi i cittadini, contro gli sprechi e attraverso la nuova vita data agli oggetti”, spiega Alessandro Giuliani, consulente tecnico legale di Rete Onu e direttore dei network Mercatopoli e Baby Bazar.

 

Seguici sul nostro canale Telegram

Deborah Iurato cantante Amici 2013

Anticipazioni Amici 2013, Deborah Iurato e Naomi Mele

milan news mercato

Calciomercato: la Juve corteggia Biabiany e in cambio cede Giovinco (Video)