in

Festival del turismo responsabile a Bologna dal 25 maggio

Cultura, creatività e turismo sostenibile: questi gli ingredienti che fanno del Festival di IT.A.CÀ un’occasione da non perdere per sperimentare un modo nuovo di viaggiare e di scoprire il territorio.

itaca

IT.A.CÀ, giunto alla quinta edizione, propone un ricco cartellone di momenti d’incontro per riflettere in chiave critica sul concetto di viaggio. Pranzi a chilometri zero, mercatini all’insegna del biologico, concerti, gite notturne, percorsi alla conoscenza di luoghi meno battuti e laboratori itineranti coinvolgeranno i cittadini facendoli riflettere sull’idea che il viaggio è molto di più che semplice vacanza e svago.

Il Festival è promosso e organizzato dall’Associazione YODA, COSPE, CESTAS, NEXUS Emilia Romagna e AITR (Associazione Italiana Turismo Responsabile) e con la collaborazione di una rete formata da oltre 100 soggetti nazionali e internazionali.

Tra le tematiche che verranno affrontate in questa edizione, le migrazioni come fenomeno globale e le disuguaglianze tra nord e sud del mondo. Ma si parlerà anche di turismo e legalità, lotta allo sfruttamento sessuale dei minori, campi di volontariato internazionali ed offerte turistiche rivolte a persone con disabilità.

Vinicio-Capossela

Quest’anno, oltre alla città di Bologna, faranno da cornice al Festival diversi luoghi dell’Emilia-Romagna, dove forme di turismo sostenibile convivono in un’ottica di valorizzazione delle risorse del territorio, conservazione del patrimonio naturale e salvaguardia delle tradizioni delle popolazioni locali.

Per promuovere il viaggio come esperienza autentica, è stato lanciato anche il concorso online “Adotta 1 turista”: chiunque può partecipare proponendo un’idea di ospitalità creativa ed ecosostenibile, che potrà realizzare e donare ai viaggiatori interessati attraverso il sito www.adottaunturista.org

Per conoscere il programma dettagliato degli eventi, visita il sito www.festivalitaca.net.

Itaca - Valentina

Buon viaggio e buon divertimento! A proposito: in occasione della rassegna sarà possibile raggiungere Bologna utilizzando tutte le Frecce di Trenitalia con uno sconto del 30%. Altra possibilità è utilizzare Carpooling.it, la piattaforma di ridesharing che offre passaggi in auto per viaggiare in modo più ecologico ed economico.

Napoli 2013-2014: Benitez, Mancini o Montella per la panchina?

Guantanamo chiude, e con essa i suoi segreti