in

Festival delle Scienze di Roma, al via il 23 gennaio 2014

L’Auditorium Parco della Musica della capitale ospiterà a partire dal 23 gennaio 2014 il Festival delle Scienze, giunto alla nona edizione.

Prodotto dalla Fondazione Musica per Roma, in collaborazione con Codice, idee per la cultura, quest’anno il festival indagherà l’universo – per molti versi, ancora misterioso – del linguaggio, che attraverso analisi scientifica ed indagine filosofica.

Alessandro Bergonzoni teatro Bologna

Come si è evoluto il linguaggio nella storia dell’umanità? Se parliamo lingue diverse, percepiamo la realtà in modo diverso? Come è possibile comunicare infiniti significati con un inventario finito di parole? A queste e molte altre domande proverà a rispondere la rassegna, che avrà tra gli ospiti più attesi Noam Chomsky. Due gli appuntamenti con il noto filosofo e linguista e filosofo, che il giorno 24 discuterà “le storture del mondo globalizzato” in un’opera musicale dal titolo “Conversazioni con Chomsky” e il giorni successivo terrà una conferenza sul linguaggio “inteso come organo della mente”.

Lo studio scientifico del linguaggio – a partire dall’apprendimento in età infantile – sarà l’oggetto di indagine dell’incontro che vedrà come protagonisti Andrea Moro (ordinario di linguistica generale alla Scuola Superiore Universitaria Iuss di Pavia), Luigi Rizzi (ordinario di linguistica generale all’Università di Siena) e Philippe Shenkler (direttore di ricerca all’Istituto Jean-Nicod di Parigi).

Il giorno 24, mentre Bernard Nickel (Dipartimento di filosofia della Harvard University) e Jason Stanley (docente a Yale), parleranno di filosofia del linguaggio, Nicla Vassallo terrà una lezione sui linguaggi della sessualità. Alfonso Caramazza (neuropsicologo ad Harvard) e Simon Fisher (genetista al Max Planck Institute di Nijimegen) terranno una conferenza sabato 25 gennaio su genetica e patologie del linguaggio.

Il giorno 26, invece, appuntamento con David Pesetsky su musica e linguaggio; altro incontro sul linguaggio dei bambini con Stephen Crain (direttore del Centro di Eccellenza sulle aree cognitive e relativi disturbi della Maquarie University) e Jesse Snedker (docente di psicologia alla Harvard University). Alle 21 intervento di Alessandro Bergonzoni dal titolo “Frequenze del pensiero e parole onde”.

Nei Caffè scientifici tante altre conversazioni a cavallo tra scienza e fantasia: dalla Piccola grammatica immorale della lingua italiana (23 gennaio) con il linguista Andrea De Benedetti, alla Linguistica fantastica e lingue immaginarie, (24 gennaio) con Paolo Albani, scrittore e direttore di Tèchne; dai Discorsi bestiali: linguaggio, coscienza, diritti animali, con il neuroscienziato Augusto Vitale e lo scrittore e filosofo Felice Cimatti (25 gennaio) all’incomprensione linguistica con Tullio De Mauro (26 gennaio).

E poi ancora installazioni interattive, mostre per esplorare il mondo della nanotecnologie e proiezioni, tra cui il documentario sulla lingua dei segni Segna con me, realizzato da Chiara Tofano e Silvia Bencivelli (23, 24 e 25, a ingresso gratuito fino a esaurimento posti).

Per saperne di più, visita il sito ufficiale.

Written by Corinna Garuffi

Trentun anni, laureata in Scienze della Comunicazione, lavora da anni nel sociale. Da sempre alla ricerca di notizie inerenti al mondo del volontariato e alle opportunità offerte dell’Unione Europea, è anche appassionata di fotografia, arte e cucina. Indossa per la prima volta le vesti di blogger.

Cristiano Ronaldo

Clamoroso, Cristiano Ronaldo fallisce una rovesciata (Video)

mercato italia

Mercato, Inter: ipotesi scambio Guarin-Hernandez