in

Festival dell’Oriente Bologna 2017: date, biglietti e novità, si gusta il sapore di terre lontane

Il Festival dell’Oriente torna a invadere il quartiere fieristico di Bologna di colori, profumi e sapori che raccontano di terre lontane. La buona notizia è che anche quest’anno è confermata la formula del doppio weekend che consentirà a tanti appassionati e curiosi di partecipare: le date da segnarsi in agenda sono quelle comprese tra il 24 e il 26 febbraio e tra il 3 e il 5 marzo 2017.

Ricchissimo, come ormai da tradizione, il programma di eventi, che spazia dagli spettacoli di danza alle arti marziali, dalle discipline bio-naturali ai riti della tradizione. Se siete appassionati di mercatini, approfittate dell’occasione per perdervi tra spezie e oggettistica rara, passeggiando tra le bancarelle del colorato e profumato bazar. Quali novità attendersi da questa edizione? L’area culturale giapponese si arricchisce di un vero e proprio giardino Zen, dove concedersi qualche attimo di pace e di meditazione, circondati da piante rigogliose e persino da un laghetto Koi in miniatura; rimanendo a tema Giappone, potrete affidare i vostri
sogni e le vostre speranze ad un “Ema”, tradizionali tavolette dei desideri affisse nei templi shintoisti. Se amate le atmosfere da “Le Mille e Una Notte”, visitate l’area omonima dedicata alla magia e al fascino delle terre a cavallo tra Oriente ed Occidente. Tra le riproduzione più belle meritano di essere citate sia la Grande Muraglia Cinese che quella di Thuparamaya, uno dei luoghi simbolo del culto religioso in Sri Lanka.

SCOPRI TUTTE LE IDEE DI VIAGGIO SU URBAN POST!

Il cibo etnico è la vostra passione? Il Festival dell’Oriente è una buona occasione per gustare prelibatezze curiose provenienti da paesi remoti, come Bangladesh e Vietnam. Questa generosa offerta gastronomica si arricchisce di un ristorante vegetariano/vegano, che va incontro alle esigenze di chi sceglie questo regime alimentare oppure vuole sperimentare sapori biologici e sempre genuini.

La fiera rimarrà aperta al pubblico tutti i giorni dalle ore 11 alle 23; il costo del biglietto intero è di 12 euro, 5 euro per i bambini tra i 5 e i 10 anni, biglietto omaggio ai bambini sotto i 5 anni ed ai disabili con disabilità al 100% certificata da foglio verde o certificato Asl. Se avete ancora qualche dubbio leggete la nostra recensione dell’evento e scopritene di più sul portale ufficiale www.festivaldelloriente.org.

Foto in apertura tratta dalla pagina Facebook ufficiale “Festival dell’Oriente”

referendum aggiornamenti

Scissione Pd news, Matteo Renzi dimissionario: cosa farà adesso? Il ruolo che non ti aspetti

Sampdoria 70 anni

Dove vedere Sampdoria – Cagliari, Rojadirecta info: ora diretta tv e streaming gratis Serie A