in ,

Festival di Cannes 2015,Stephane Brize incanta con Le loi du marche

Siamo arrivati al giro di boa del Festival di Cannes 2015. La kermesse cinematografica, giunta alla 68esima edizione, ha già emesso i primi verdetti. Tra i fil più acclamati ci sono quelli italiani di Nanni Moretti e Matteo Garrone a cui si aggiunge anche il film francese Le loi du marche, del regista Stephane Brize. Il film è stato proiettato ieri ed ha incontrato il favore del pubblico, della critica e della stampa.

L’opera offre un ritratto realistico del mondo del lavoro oggi, in cui la fanno da padrone esodati e persone che tirano alla fine del mese con stipendi tutt’altro che dignitosi. Il tema del lavoro ha scosso l’opinione dei critici, che hanno apprezzato la veridicità e la concretezza della rappresentazione di Stephane Brize.

Il film racchiude in sé anche una certa drammaticità, che contribuisce a rendere ancor più coinvolgente ed appassionante la trama. Il protagonista è Vincent London, che interpreta Thierry, un 5oenne che vive con il peso del mutuo sulle spalle. Un grande successo per Stephane Brize e il suo Le loi du marche, che si candida alla Palma d’oro.

nuova data matrimonio sara tommasi

Sara Tommasi e Andrea Dipré matrimonio: su Facebook si organizza il pullman per Montecarlo

Fabrizio Corona libero

Fabrizio Corona a due anni e mezzo dall’arresto: Carlos e Nina Moric il suo pensiero fisso