in ,

Festival di Sanremo 2019, Serena Rossi tra gli ospiti: «Sarò Mia Martini, canterò assieme a Baglioni!»

Prima di partire alla volta di Sanremo, dove sarà ospite per rendere omaggio a Mia MartiniSerena Rossi ha rilasciato una lunga intervista a “Il Messaggero”. Una chiacchierata, in cui l’attrice 33enne ha parlato della sua apparizione al Festival, in scaletta giovedì 7 febbraio, e della fiction Io sono Mia, che andrà in onda su Raiuno il 12 febbraio. 

«Canterò assieme a Baglioni!»

«Sullo stesso palco dove Mia 30 anni fa presentò per la prima volta Almeno tu nell’universo, la ricanterò assieme a Baglioni. Prima vorrei recitare un monologo scritto con i miei collaboratori!», ha raccontato Serena Rossi, che si è calata nei panni di Mia Martini la prima volta al programma Tale e quale show di Carlo Conti: «Nel 2015 ho fatto un provino, l’ho passato, ma poi si è bloccato tutto per tre anni. Avevo imitato Mia in tv a Tale e quale show e lì Luca Barbareschi, il produttore del film, mi aveva detto che se mai si fosse fatto, la protagonista sarei stata io. Non gli ho creduto, ovviamente. Invece lo scorso maggio sono stata convocata con un’altra attrice. Ed eccomi qui».

«Per essere Mimì ho studiato come una matta!»

Nel corso dell’intervista Serena Rossi ha svelato come si è preparata ad interpretare un personaggio dalle mille sfaccettature come Mia Martini: «Ho studiato come una matta. Ho visto filmati, ho ascoltato registrazioni di ogni tipo, ho preso lezioni di canto. E ho parlato con chi la conosceva». Su consiglio di alcuni amici l’attrice avrebbe fatto a meno di Loredana Bertè, che ha collaborato alla sceneggiatura: «Quando lo scorso dicembre c’è stata la presentazione del film, ero terrorizzata. Con lei non si può mai sapere. Alla fine, invece, è stata fantastica. Mi ha fatto piangere per quante cose belle ha detto di me». Ad aiutarla molto l’amico Alessio Boni, tra gli attori italiani più bravi che abbiamo: «Alessio Boni. Lui che ha interpretato Walter Chiari mi ha detto di non imitarla. Prendi due o tre cose di lei, poi fai tu. La devi sentire dentro. Aveva ragione!».

«Mi sono ritrovata con le unghie che mi facevano sanguinare il palmo delle mani!»

Difficile essere Mia Martini, anche solo per finzione, anche soltanto per poche ore. Per uscire dal personaggio, Serena Rossi ha raccontato di aver impiegato parecchio tempo. Per sei mesi, infatti, è stata la tormentata Mimì, l’interprete straordinaria di canzoni indimenticabili come Piccolo Uomo, Gli uomini non cambiano, La nevicata del ’56, Minuetto, E non finisce mica il cielo solo per citarne alcune, la cui carriera è stata «sporcata» dalla diceria, figlia dell’ignoranza, che faceva passare la cantante per una che portasse sfortuna. Una macchia, un volgare pettegolezzo, un dolore che ha portato Mia Martini alla tomba nel il 12 maggio 1995. Trattandosi di una cantante, Serena Rossi ha dovuto naturalmente lavorare pure sulla voce: «Doppio Mary Poppins e canto i personaggi dei film Disney: ho una voce molto chiara mentre lei dopo l’intervento alle corde vocali ce l’aveva bellissima ma graffiata… Tutta un’altra cosa. Ho provato a sporcarla un po’, ma ho puntato anche sulla fisicità: spesso mi sono ritrovata con le unghie che mi facevano sanguinare il palmo delle mani». Diretto da Riccardo Donna, Io sono Mia, è uscito in anteprima esclusiva al cinema con distribuzione Nexo Digital il 14, 15 e 16 gennaio 2019.

leggi anche l’articolo —> “Io sono Mia” al cinema da gennaio: la Rai presenta il biopic dedicato a Mia Martini

 

Written by Cristina La Bella

Cristina La Bella è redattrice di UrbanPost. Nasce a Frosinone il 13 febbraio del 1991, quando in Ciociaria la neve non si vedeva da anni e l’Italia tirava un sospiro di sollievo per la fine della guerra del Golfo. Sin da bambina sogna di diventare giornalista. Si laurea nel 2014 in "Lettere Moderne" e nel 2017 in "Filologia Moderna" all'Università La Sapienza di Roma. Il 16 aprile 2018 riceve il riconoscimento di "Laureato Eccellente" per il brillante percorso di studi. Cofondatrice di "Voci di Fondo", ha scritto, tra i tanti, con giornali quali "Prima Pagina Online", "Newsly", “SuccedeOggi", “LuxGallery”. Nel tempo libero le piace leggere, vedere film e fare shopping. Il più grande amore: i suoi nipotini.

prossimo anno bisestile

Prossimo anno bisestile, quando sarà? Perché esiste, perché si dice porti male

Isola dei Famosi 2019: anticipazioni terza puntata stasera 3 febbraio 2019