in ,

Festival Film Torino 2015: date, ospiti e film in concorso per questa 33° Edizione

Si protrarrà sino a Sabato 28 Novembre la 33° Edizione del Torino Film Festival che, in questo 2015, vedrà in cartellone 205 pellicole proiettate nelle multisale Reposi, Massimo e Lux: ad aprire il TFF (Torino Film Festival) è stato Suffragette, un film di Sarah Gavron con Maryl Streep, Carey Mulligan e Helena Bonham-Carter. “E’ la storia, forse non così conosciuta, di donne battagliere, che non avevano paura di niente, una sorta di black bloc coraggiose, alle quali le donne di oggi devono parecchio” dice la regista a proposito della sua pellicola che uscirà nelle sale italiane il 28 Aprile 2016.

Quello di quest’anno sarà sicuramente un Festival più tranquillo, almeno dal punto di vista economico grazie all’aumento delle entrate e degli sponsor: dal punto di vista “emotivo”, anche il TFF è stato segnato dal dubbio che attanaglia tutto il mondo dello spettacolo in queste giornate segnate dal ricordo della recente strage di Parigi. “Ci siamo chiesti se dopo i fatti di Parigi avessimo dovuto cambiare la nostra programmazione culturale ma poi abbiamo deciso di no, chi ha voluto seminare morte vorrebbe che noi cambiassimo la nostra vita, invece noi vogliamo continuare a vivere, a ridere, a stare insieme. Il terrorismo si vince anche vincendo la paura” ha detto Fassino davanti alla Platea in occasione dell’apertura del Festival.

La gara vera e propria prenderà il via oggi: sino al 28 Novembre si avvicenderanno le proiezioni di 205 pellicole ma anche l’arrivo di tanti ospiti a rappresentanza dei film in concorso. Oltre alla regista e alla produttrice di Suffragette, la Gran Bretagna farà sentire la sua presenza con Julien Temple in veste di “guest director” ma anche con l’attesissima Kate Winslet, protagonista del film The Dressmaker. Ad assicurare la presenza al TFF 2015 anche Valerio Mastrandrea braccio destro del regista Gianni Zanasi che presenta la commedia La felicità è un sistema complesso. Oltre le già citate, tra le proiezioni più attese ci sono Iona di Scott Graham, il regista che uscì già vincitore a Torino nel 2012, Brooklyn di John Crowley, High-Rise di Ben Wheatley e Mia madre fa l’attrice di Mario Balsamo.

Rai pay per view

Serie A, la RAI vuole la sua pay per view: diretta via Internet?

Capodanno per single 2016: le migliori offerte, da Roma a Milano