in ,

Fiammisday intervista esclusiva: la blogger di moda per bambini tra consigli di stile e spezzoni di vita

Non soltanto fashion blogger ma anche mamma, moglie, scrittrice e, come lei stessa si definisce, sognatrice. Simona, autrice del blogger “Fiammisday“, è tutte queste cose, racchiuse in una donna sola che ha fatto della moda e della scrittura le sue più grandi passioni. Fiammisday è tra i fashion blog più seguiti sul web ed ha una particolarità, l’essere indirizzato alle mamme che amano seguire la moda e le tendenze attraverso i loro bambini. Nel suo blog di moda per bambini Simona parla degli outfit scelti per e da sua figlia, Fiammetta, la grande protagonista di Fiammisday. Scopriamo un pò di questa donna e del suo blog di successo, ascoltando anche alcuni dei suoi preziosi consigli di stile kids in esclusiva per Urbanpost.

1) Come nasce l’idea di un blog sulla moda per bambini?

Questo Blog di moda per bambini nasce da una passione sconfinata per la moda, per la mia vita, per la mia bambina. Nasce dalla voglia di condividere, di mostrare, di far vedere come poter osare senza paure e ripensamenti. Nasce dalla voglia di aprire una finestra sulla nostra vita di mamma e figlia. Ogni giorno, o quasi, un outfit diverso, un sentimento diverso, una voglia di approcciarsi al mondo diversa.
La giornata di Fiammetta (FIAMMISDAY) tutta per chi legge, per dare qualche idea, qualche consiglio. E di come, infine, la sua mamma (che sarei io) vede la moda per i bambini, inciti a non aver paura di abbinare e Fiammisday dovrebbe essere un posto un po’ particolare nel quale imparare a riutilizzare capi vecchi, a prediligere materiali traspiranti e scarpe con plantari ben fatti, nel quale apprezzare insieme a me tutto il mondo meraviglioso, stupefacente e incredibilmente naturale dei bambini.

2) Quando hai iniziato questa esperienza e chi ha più creduto in te?

Ho iniziato a scrivere questo Blog 3 anni fa, quando ancora i blog dimora si concentravano sulle donne e davvero poco sui bambini. Mio marito Lorenzo ha creduto in me da subito e mi ha aiutata, confortata, supportata e spinta nella direzione giusta della mia vita. Poi io ho creduto in me stessa e questo è quello più conta.

3) Commercialista e blogger, un’accoppiata insolita. Come gestisci questi due mondi totalmente diversi?

Riesco grazie alla passione, che mi guida ogni giorno, che dirige le mie giornate. Sono praticamente tre anni che dormo pochissimo, che corro senza sosta, che non ho mai tempo per niente. Ma sono circa tre anni che sono davvero felice, perché ho dato vita a qualcosa di nuovo e originale che mi è venuto da dentro e che, adesso, è fonte di orgoglio per me e per tutti quelli che hanno detto “sì” insieme a me. Fare la commercialista è quelo che volevo fin da piccola, quello che avevo promesso ai miei genitori, quello che tutti si aspettavano da me. Scrivere di moda è la mia passione, è la mia gioia, è quello che io mi aspettavo da me stessa.

4) La tua piccolina fa parte a tutti gli effetti del mondo di Fiammisday. Come vive questa esperienza da coprotagonista?

Fiammetta ancora non la vive. La passione, per adesso, è solo mia. Lei ama leggere e correre sui prati. Scelgo io i suoi look, la vesto e andiamo insieme a correre e giocare. Mai una forzatura, mai un obbligo. Se ha voglia usciamo, altrimenti giochiamo a fare i biscotti.

5) Il tuo blog è ricco di consigli utilissimi indirizzati alle mamme. Nel darli, preferisci seguire più il gusto personale o le ultime tendenze?

Io seguo sempre il mio personalissimo gusto e spesso, anzi spessissimo incoraggio le mamme ad osare ed a lasciarsi andare. E’ chiaro che quello che vedo in giro mi influenza e, a volte, mi condiziona anche un po’, ma scelgo ogni volta quello che più mi piace e che ci fa sentire a nostro agio.

6) Far indossare ai bambini ciò che piace alle mamme non è sempre facile. Come bisognerebbe comportarsi?

Io sono una fortunatissima, perché Fiammetta si lascia vestire. Scelgo sempre io i suoi look e lei non obietta mai, o meglio, quasi mai, sulle scarpe inizia ad avere le sue poche, semplici, ma ben chiare idee. E io la lascio fare, ma mi sembra giusto, no? Credo che anche in questo caso la giusta misura sia la chiave. Bambine di cinque anni non dovrebbero scegliere sempre e da sole quello da indossare (o sarebbe una tripudio a Elsa ogni singolo giorno), ma devono, comunque, poter già mostrare il loro gusto e la loro personalità. I cerchietti, in casa nostra, li sceglie tutti lei.

7) Come dovrebbe essere un “outfit per bambino/a” perfetto per l’estate?

Dovrebbe essere un outfit fresco, leggero, e con tessuti neutri e traspiranti come il cotone, la seta, il lino. Dovrebbe essere anche moderno e colorato e dovrebbe, prima di tutto, far sentire i nostri bambini a loro agio.

8) Hai mai pensato di convertire la tua passione per la moda in un blog indirizzato ad un pubblico diverso dalle mamme?

Mai pensato. Mi trovo benissimo con le mamme, del resto lo sono anch’io e posso entrare in questo mondo in modo consapevole e personale.

9) Quali sono i progetti per il futuro (novità, rubriche etc)? 

Tanti progetti per il futuro, ma li tengo ancora un po’ per me, ormai ho imparato.. Uno speciale che spero si trasformi in realtà da qui a Settembre. Buone vacanze!

Written by Rosaria Cucinella

Nata nella ridente Sicilia, 21 anni e tanta passione per la scrittura ed il giornalismo online. Amo la cucina, la primavera, i red carpet della gente famosa e i film d'azione. Mi piace la moda ma paradossalmente non amo seguirla: la lunaticità comanda anche il mio stile...

abbronzatura dieta mare

Abbronzatura perfetta e veloce: 10 cibi efficaci per l’estate

tunisia, lione, Kuwait

Il Cairo, l’Isis rivendica l’attentato al consolato italiano