in

Fibromialgia sintomi e cura: cos’è, quali sono le cause e come trattarla

Fibromialgia: cos’è e quali sono i sintomi

La Fibromialgia è una malattia reumatica che interessa l’apparato muscolo-scheletrico. Il suo nome significa dolore – algos – proveniente dai muscoli – myo – e dai tessuti fibrosi – fibro. Quindi a essere colpiti sono principalmente legamenti e tendini. Tra i sintomi più comuni della Fibromialgia, troviamo: dolore cronico e diffuso, rigidità di sedi che interessano l’apparto locomotore e sensibile aumento della tensione muscolare. A questi segnali, i più comuni con i quali identificare la malattia, se ne associano altri non solo fisici: disturbi dell’umore, alterazione del ritmo sonno-veglia, stanchezza e affaticamento cronico. Inoltre, la Fibromialgia può essere associata, in alcuni casi, ad altri disturbi come il disturbo post traumatico da stress e malattie di natura psichiatrica come ansia e depressione.

Fibromialgia: cause più comuni della malattia reumatica

La patogenesi della Fibromialgia non è, ad oggi, del tutto chiara. La causa esatta non si conosce con certezza, ma gli esperti sostengono che vi possano essere diversi fattori capaci di influenzarne l’insorgenza. Tra questi, i più plausibili sono: fattori chimici, genetici, ambientali, ormonali e molti altri ancora. I ricercatori sostengono che la Fibromialgia intensifichi i dolori e li amplifichi, agendo anche sul cervello e sull’elaborazione dei segnali di dolore. Capita, infatti, che i primi sintomi comincino a emergere a seguito di un forte trauma fisico, allo stress psicologico, agli interventi chirurgici o a causa di infezioni. Vi sono poi situazioni nelle quali i diversi sintomi emergano nel tempo, accumulandosi senza una prima causa evidente.

Fibromialgia: sintomi, cura e trattamenti efficaci

Secondo le ultime ricerche, è stato evidenziato come la Fibromialgia non risponda sempre positivamente ai normali antidolorifici. Al contrario, a essere efficaci sono spesso farmaci che agiscono a livello di sistema nervoso centrale. Le diagnosi e le numerose caratteristiche cliniche sono spesso soggette a controversia e le terapie in uso, ancora oggi, sono continuo oggetto di studio da parte dei ricercatori. Per ora, una cura finale per la Fibromialgia non esiste, ma sono stati individuati alcuni trattamenti, farmaci e azioni capaci di attenuarne i sintomi: somministrazione di antidepressivi e antidolorifici, esercizio fisico e tecniche di rilassamento derivate dalla terapia cognitivo-comportamentale, si sono dimostrati trattamenti efficaci.

[dicitura-articoli-medicina]

pensioni 2017 contributi volontari

Pensioni 2017 news: ape volontaria, procedura online obbligatoria?

Ciclo mestraule irregolare trattamenti efficaci e quando andare dal medico

Ciclo mestruale irregolare: cosa fare e quando andare dal medico