in ,

Fidel Castro: il Leader Maximo tra misteri e contraddizioni

Torna prepotentemente in evidenza la questione Fidel Castro, assente dalla vita pubblica cubana degli ultimi anni e ufficialmente estraneo alla gestione politica del paese, dal 2006 nelle mani del fratello Raul. L’assenza di certezze sulla presunta morte del Leader Maximo danno la possibilità di ripercorrere brevemente la vita di uno dei personaggi più controversi della scena politica mondiale contemporanea. Baluardo del comunismo moderno, la figura di Castro presenta luci e ombre, ambiguità e contraddizioni, come testimonia la biografia non autorizzata uscita nel maggio 2014.

“La vita nascosta di Fidel Castro” è scritto da Juan Reinaldo Sanchez, ex guardia del corpo del rivoluzionario e preziosa fonte di notizie sulla sua segretissima vita privata. Il ritratto che emerge dalle testimonianze di Sanchez è quello di un edonista, un uomo legato più di quanto dichiarasse ai beni superflui, al lusso e alla bella vita. Tra i possedimenti del leader, secondo l’ex collaboratore, vanno annoverate un’isola privata – Cayo Piedra – campi da basket e uno yacht, ricchezze da vero capitalista. Mentre il popolo cubano soffriva le ristrettezza imposte dal regime e dall’embargo, Castro godeva, quindi, dei privilegi di un re.

Sanchez si prodiga anche in dettagliate descrizioni della personalità di Castro. Lo dipinge, infatti, come un despota, privo di scrupoli, manipolatore, arrivista e crudele. Spietato con i suoi oppositori, il leader sapeva comunque dare all’esterno un’immagine di solida coerenza, perfetta per intrattenere rapporti con gli intellettuali e i potenti di tutto il mondo. Il carisma fascinoso di Fidel Castro gli ha permesso di fare incetta di consensi anche nel mondo femminile. Oltre all’amore più intenso, Celia Sánchez, e la seconda moglie tenuta nascosta per quasi quarant’anni, Dalia Soto del Valle, il numero delle donne cadute tra le braccia di Castro è imprecisato. Si delinea, quindi, un’immagine sfocata del rivoluzionario cubano, carico di sfaccettature e punti oscuri difficili da definire.

Pomeriggio 5 9 gennaio 2015

Pomeriggio 5, anticipazioni 9 gennaio: nuove clamorose news dall’attentato al Charlie Hebdo, il caso Pino Daniele e Yara Gambirasio

The Blacklist su Rai2

Stasera in tv: Blacklist e Quarto Grado