in

Fiera Sant’Orso Aosta 2016: date e programma, tra tradizioni alpine, artigianato e buon cibo

Voglia di immergersi nelle tradizioni valdostane? Il prossimo appuntamento da segnarsi in agenda è la Fiera di Sant’Orso, che anche quest’anno – tra il 30 e il 31 gennaio 2016 – porterà folclore e artigianato d’eccellenza per le strade di Aosta.

Questa festa popolare vanta origini antichissime: la tradizione vuole infatti che sia stata celebrata per la prima volta intorno al 1.000 d.C. Negli anni è diventata un appuntamento imperdibile capace di attrarre decine di migliaia di appassionati e curiosi, desiderosi di percorrere un itinerario suggestivo, che si snoda lungo le vie del borgo medievale, tra sapori appetitosi, raffinati manufatti artigianali e momenti folcloristici.

SCOPRI TUTTI GLI ITINERARI DEL GUSTO SU URBAN POST

Le bancarelle degli artigiani mettono in mostra un incredibile numero di oggetti che rimandano alla tradizione e ai materiali tipicamente valdostani, come le sculture intagliate su legno, i manufatti su pietra ollare, gli strumenti contadini, i raffinati merletti o ancora i famosi “sabot”.

Voglia di un break appetitoso? Nessuna paura: tra menù a tema e punti di ristoro – tra cui il padiglione allestito in piazza Plouves – sarà possibile rifocillarsi in abbondanza provando il meglio dell’enogastronomia locale.

Da non perdere la ‘Veillà’, una notte di festa che si protrae in allegria fino all’alba, dove intrattenersi tra musica e spuntini.

Written by Corinna Garuffi

Trentun anni, laureata in Scienze della Comunicazione, lavora da anni nel sociale. Da sempre alla ricerca di notizie inerenti al mondo del volontariato e alle opportunità offerte dell’Unione Europea, è anche appassionata di fotografia, arte e cucina. Indossa per la prima volta le vesti di blogger.

italo treno family day sconto

Family Day, sconto con Italo Treno per andarci: “È una scelta commerciale”

claudio lippi a domenica live

Claudio Lippi a Domenica Live: ecco cosa è successo a Capodanno a causa della mia situazione economica e lavorativa