in ,

Fifa: sei dirigenti arrestati a Zurigo, indagato anche Blatter

Questa mattina a Zurigo si è scatenato un terremoto, l’epicentro è il Baur au Lac Hotel, la vittima è soltanto una: la Fifa. Nell’hotel della città svizzera erano i riuniti i massimi esponenti dell’organismo che controlla il calcio mondiale, in vista del meeting annuale quando, improvvisamente, alcuni agenti svizzeri in abiti civili hanno arrestato sei alti dirigenti. La richiesta di arresto arriva dalla magistratura americana, rivoltesi all’Ufficio Federale di Giustizia. L’accusa per i dirigenti Fifa è di quelle pesanti: gli arrestati sono sospettati di aver accettato bustarelle da oltre 100 milioni di dollari negli ultimi due decenni.

Tra i magheggi degli alti dirigenti Fifa, oltre all’aggiudicazione delle sedi degli ultimi due Mondiali, ci sarebbero anche l’assegnazione dei diritti televisivi e di marketing delle manifestazioni. Nell’operazione sono coinvolte una decina di persone, tra cui anche il presidente della Fifa, Joseph Blatter. Secondo fonti autorevoli, non tutte le persone indagate si trovavano nell’hotel di Zurigo dove erano riuniti i massimi esponenti Fifa, erano assenti: Jeffrey Webb, vicepresidente del comitato esecutivo, Eugenio Figueredo, anche lui vicepresidente e Jack Warner ex membro del comitato. Per tutti l’accusa è la stessa: corruzione, riciclaggio di denaro sporco, frode telematica

Duro colpo per Joseph Blatter che venerdì affronterà il principe giordano Ali bin Al Hussein nell’elezione alla presidenza della Fifa. Sono poche le speranze per Blatter, dopo questa vicenda, di potersi risedere sulla poltrona più alta del calcio per la quinta volta. A questo punto viene da dare ragione a Maradona, che ha intrapreso una personale battaglia contro la Fifa, l’ex Pibe de Oro scriveva: “La Fifa è un parco giochi per i corrotti, sotto la guida di Blatter è diventata una disgrazia e un continuo imbarazzo”.

Architetti contro la startup CoContest: chiesto il blocco all’Antitrust

mattino 5

Loris Stival news a Mattino 5: una testimone per Veronica il giorno del delitto