in

Figli di papà: dalla Russia alla Nigeria, ecco le foto imbarazzanti dei ricconi stranieri

Essere ‘figli di papà’: tra foto sui cofani di auto di lusso, camere d’albergo luccicanti e aerei patrimoniali, i giovani ricchi provenienti dalla Russia, dalla Nigeria e dai paesi arabi stanno conquistando il web e i social network come Facebook e Instagram. A far parlare di sé negli ultimi anni sono soprattutto i ragazzi nigeriani: rampolli dell’imprenditoria africana, sconosciuti in Europa ma in cerca di ammirazione da chi quelle cose non se le potrà mai permettere. Un rimbalzo del capitalismo aggressivo che identifica il successo con il denaro e non con la realizzazione personale.

Ragazzi ricchi nigeriani2

ragazzi ricchi nigeriani


Dalla ricchezza, come si può notare, il rischio di sfociare nel cattivo gusto è dietro l’angolo e non sembra interessare i giovani ricchi provenienti dalla Nigeria, che in queste vesti si trovano a loro agio. Una delle domande che infatti molti si pongono in questi casi è: perché l’essere ricchi deve coincidere con l’essere pacchiani?
giovani ricchi russi 3giovani ricchi russi
giovani ricchi russigiovani ricchi russi2

A contendere questo primato ci sono anche i giovani ragazzi russi, per loro la ricchezza sembra essere un modo per far capire agli altri quanto possano essere minacciosi. In questo senso, le foto si avvicinano sempre più verso il ridicolo man mano che ci si inoltra nel loro mondo. Mafia, auto di lusso, fucili, nel mondo dei giovani ricchi della Russia il machismo è la componente prioritaria con la quale anche le giovani russe benestanti devono fare i conti. D’altronde è pur sempre il paese che ha messo l’omosessualità al bando bullizzando gay e lesbiche senza alcun ritegno.

giovani ricchi arabigiovani ricchi arabigiovani ricchi arabi giovani ricchi arabiLa situazione cambia radicalmente, invece, quando a essere ricchi sono ragazzi provenienti dai paesi arabi. Anche loro figli di papà di petrolieri e signori che con il commercio hanno accumulato milioni. Spesso il dilemma della giornata è dover scegliere tra la Ferrari e la Rolls-Royce. Se hanno voglia, prendono un aereo e vanno a fare shopping a Londra per passare nella stessa giornata a Parigi e a Roma. Rispetto ai giovani ricchi della Nigeria o della Russia, non gli interessa ostentare la loro ricchezza. Al contrario, hanno invece uno rapporto molto strano con gli animali e un amore ai limiti del feticismo verso i felini. Non semplici gatti, ovviamente, ma esemplari da ‘persone ricche’. Come ci si può aspettare, di donne non se ne vedono.

Il fenomeno, negli ultimi anni, grazie soprattutto alla rete, è cresciuto esponenzialmente. Questa moda di raccontare vite perfette all’insegna del lusso, dell’alcool e delle belle donne tramite scatti fugaci sembra un enorme rigurgito anni ’80 o un modo per dire al mondo che anche Nigeriani, Russi e Arabi possono essere ricchi e acclamati al pari degli occidentali, che del benessere estremizzato ne hanno fatto quasi una cultura. Essere ricchi, allora, cosa significa? Ammesso che abbia un significato. Non si tratta di puntare il dito, ma di capire da dove nasce ‘l’ossessione del mostrare‘. Forse è sempre esistita, ma vent’anni fa non c’era Facebook a farcelo capire.

Belen Rodriguez Intervista a Maurizio Costanzo

L’intervista: Belen Rodriguez da Maurizio Costanzo, lacrime e fragilità

Oroscopo Novembe 2016 Sagittario

Oroscopo Paolo Fox Novembre 2016, Sagittario: le previsioni del segno