in ,

Filippine, rilasciato l’ex missionario Rolando Del Torchio rapito ad ottobre 2015

Le Autorità delle Filippine hanno annunciato che Rolando Del Torchio, l’italiano rapito lo scorso ottobre a Dipolog City, è stato rilasciato ed ora è in loro custodia; l’uomo è stato individuato nell’Isola di Sulu. A riferire la notizia è la Farnesina che conferma come in tutto questo tempo sia l’Unità di Crisi che l’Ambasciata d’Italia a Manila sono state attive durante tutto lo svolgimento della vicenda.

Il ristoratore ed ex sacerdote si trovava proprio nel suo ristorante “Ur Choice Cafe'”, nel sud delle Filippine, quando è stato rapito; nella zona operano da lungo tempo gruppi di separatisti mussulmani su questa pista hanno lavorato gli inquirenti che sono risaliti fino al Abu Sayyaf, una cellula terroristica che si arricchisce attraverso rapimenti mirati a scopo di lucro.

La base operativa del gruppo è stata individuata sull’Isola di Sulu, proprio dove è stato ritrovato Rolando Del Torchio; il cinquantaseienne italiano si era trasferito nelle Filippine negli anni Novanta per aiutare le comunità locali di pescatori e agricoltori a migliorare le loro condizioni economiche. Con il passare del tempo erano arrivate le prime minacce di morte e di rapimento da parte dei clan malavitosi locali; nel 2001 aveva abbandonato gli abiti sacerdotali e aveva aperto un ristorante di successo.

Verona calcio, striscione choc: “Perdi a Napoli e poi…”

WhatsApp crittografia end to end

WhatsApp web crittografia end-to-end: con l’aggiornamento all’ultima versione è fondamentale