in ,

Filippine, Rodrigo Duterte: “io come Hitler, ucciderei 3 milioni di tossici”

Hitler ha massacrato tre milioni di ebrei. Ora ci sono tre milioni di tossicodipendenti nelle Filippine. Io sarei felice di massacrarli“, è polemica dopo le durissime parole del Presidente delle Filippine. Dopo aver mandato a quel paese l’Europa, insultato Obama ed essersi reso protagonista di altri gesti estremi, Rodrigo Duterte ha rilanciato il suo progetto di pulizia delle isole dalla piaga della droga.

Solo ieri il Presidente aveva annunciato l’intenzione di non compiere più operazioni congiunte con gli Usa, oggi si mostra perseverante sul punto della sua campagna che più aveva attirato le polemiche degli organismi internazionali. Duterte, da quando è salito al potere, ha messo in pratica una vera e propria guerra oscura alla droga. Sono state numerosissime le esecuzioni sommarie ed i processi iniqui nei confronti di spacciatori o semplici consumatori.

Le accuse di Usa e Ue non hanno insomma scalfito in alcun modo il suo modo di combattere la guerra alla droga.Voi Usa, Ue. Chiamatemi come volete. Ma io non sarà mai ipocrita quanto voi. Ci sono migranti che fuggono dal Medio Oriente. Voi permettete che loro marciscano, e vi preoccupate della morte di mille, duemila, tremila morti?“, ancora Duterte sui moniti ricevuti dall’estero. “Se la Germania ha avuto Hitler – prosegue il Presidente delle Filippine  le Filippine hanno… ma sapete, mie vittime, io voglio… eliminare il problema dal mio Paese e salvare la prossima generazione dalla perdizione“.

fantacalcio infortunati

Calendario Serie A 7a gioranta orari, diretta tv e streaming anticipi e posticipi

Juventus Dybala

Consigli Fantacalcio 7a Giornata Serie A: chi schierare in formazione secondo UrbanPost