in

Film Middle East Now: a Firenze il cinema del Medioriente di oggi

I registi sono già noti al pubblico internazionale e provengono da  paesi come Iran, Iraq, Israele, Palestina, Kurdistan, Afghanistan, Libano, Giordania e Arabia Saudita. Ieri sera si è tenuta la prima proiezione al Cinema Odeon di Palazzo Strozzi dove sono stati trasmessi i cortometraggi Kabul At Work, una produzione afgana e inglese di David Gill e l’anteprima italiana di Happy Birthday, un corto di Mohanad Hayal di realizzazione irachena, ungherese, olandese e inglese.

cop cinema

 

Ha seguito il lungometraggio Zaytoun di Eran Riklis. I film sono stati trasmessi in lingua originale e sottotitolati in inglese e italiano. Alle proiezioni filmiche sono associati dibattiti e diverse degustazioni di cucina tipica, la mostra VogueArabe del celebre artista e stilista marocchino Hassan Hajjaj.

Sarà inoltre presente un’ospite di eccezione, la famosissima graphic designer Rana Salam che incontrerà il pubblico in due occasioni.  Per vedere il calendario delle proiezioni e degli eventi dei prossimi giorni andate sul sito middleastnow.it.

 

 

Written by Anna Cuccuru

Laurea specialistica in Relazioni Internazionali a Ca' Foscari di Venezia, master europeo di Mediazione Intermediterranea, ha 3 lauree italiane e due estere. E' stata residente all'estero per diversi anni, appassionata di politica e conflitti internazionali, specie se riguardanti il Medioriente. Ama il cinema, i viaggi soprattutto se ecosostenibili, gli scambi interculturali, il volontariato. Collabora con diversi blog e testate on line.

Sondaggi Elezioni Politiche 2013

M5S furibondo con Ballarò: “Floris è la vergogna della tv”

Stasera in diretta Tv: Servizio Pubblico, Fenerbahce-Lazio