in

Finanziamento pubblico ai partiti, Crimi: “Se il Pd rinuncia, dialoghiamo”

L’eventuale accordo tra Partito Democratico e Movimento 5 Stelle per la nascita del nuovo Governo passa per un argomento quanto mai attuale: il finanziamento pubblico ai partiti. E’ qui che si gioca la partita tra il movimento di Beppe Grillo e l’apparato di partito di Pierluigi Bersani.

I 5 stelle, che certamente non sono stupidi, hanno individuato il tallone d’Achille del PD e chiaramente calcano la mano. Intercettando, come spesso accade, quello che è ormai un sentimento diffuso nell’opinione pubblica italiana, Grillo e Casaleggio punzecchiano i principali avversari nella costituzione del nuovo Governo. Ed il Partito Democratico rischia di finire all’angolo, sotto i colpi dei 5 Stelle. Con un disastroso ritorno dal punto di vista dell’immagine agli occhi dei suoi elettori. Far passare il PD per la vecchia politica, per uno dei partiti che si oppone al rinnovamento e al taglio dei costi della politica: questo l’obiettivo (studiato con intelligenza a tavolino) da Grillo&Co.

Sondaggio Elezioni 2013 Demopolis

 

Oggi, tornando sull’argomento, Viti Crimi, capogruppo al Senato dell’M5S, ha affermato: “Rinunciare al finanziamento pubblico ai partiti, è questo ciò che chiediamo al Partito Democratico. Se dovesse accettare questa proposta, allora ci sarebbe davvero qualcosa di nuovo nella politica italiana. E a quel punto si potrebbe anche cominciare a parlare di dialogo. Ma tanto – ha concluso Crimi nel suo intervento – non lo faranno mai…”

 

In realtà potrebbe trasformarsi in un prezioso assist per lo stesso Pierluigi Bersani. Il segretario potrebbe dire “sì, accettiamo”, riconquistando quella simpatia nei suoi confronti andata perduta tra l’elettorato di sinistra. Ed invece, confermandosi un partito tradizionale, guidato ancora da un manipolo di “colonnelli” malgrado i tentativi di rinnovamento (di facciata), il Partito Democratico perderà un’altra ghiotta occasione, declinando l’invito dei 5 Stelle.

D’altronde, già nei giorni scorsi, uno dei “giovani” del partito di Bersani, tal Sandro Gozi, aveva chiaramente espresso la linea di pensiero del Partito Democratico a riguardo. Ecco il video

Ballarò resta su Rai 3

lego-the-movie

Arriva il Film sui Lego dal regista di Piovono Polpette