in ,

Fiorentina, ds Daniele Pradè: “Bella sensazione, Kalinić lo conoscevamo”

Il direttore sportivo Daniele Pradè si gode il primato della sua Fiorentina a pari punti con l’Inter dopo il poker rifilato proprio ai nerazzurri a San Siro: “Bella sensazione, faccio questo lavoro soprattutto per queste serate – ammette il dirigente viola ai microfoni di Premium Sport – prima di questa partita nessuno avrebbe potuto pronosticare un 4-1 ovviamente. Fare quattro goal a San Siro è una cosa importante”.

Mattatore della partita sicuramente Nikola Kalinić: il 27enne croato ha demolito l’Inter con una fantastica tripletta e pian piano sta conquistando il cuore dei tifosi viola a suon di prestazioni: “Kalinić è una sorpresa per gli altri, noi conoscevamo le sue caratteristiche. Fa movimenti importanti, in allungo e verso il centro – sono le parole al miele di Pradè per l’attaccante che lui stesso ha voluto portare a Firenze: “Ha fatto una partita incredibile, così come tutta la squadra – continua il direttore sportivo viola – si è portato il pallone a casa, è un ragazzo consapevole di quello che fa. È un calciatore che ci serviva”.

Per l’avvenire il ds Pradè invita tutti a rimanere coi piedi per terra: “Noi dobbiamo essere bravi a pensare gara dopo gara, non dobbiamo esaltarci oggi né deprimerci dopo le sconfitte come contro il Basilea”. Infine un giusto merito a mister Sousa, arrivato a Firenze tra le contestazioni dei tifosi e divenuto in poco tempo idolo della viola: “Siamo contentissimi di Sousa, è un perfezionista, conosce il suo lavoro, è carismatico. Le contestazioni fanno parte del nostro lavoro, quando una società sa cosa deve fare i risultati vengono”.

Pensioni 2017, età pensionabile Tito Boeri parla di controriforma

Riforma delle pensioni 2015 ultime novità: flessibilità, per Tito Boeri è centrale l’età anagrafica, delusi i lavoratori precoci

Pechino Express facebook

Programmi Tv oggi, lunedì 28 Settembre: il giovane Montalbano 2 e Pechino Express-Il nuovo mondo