in ,

Fiorentina – Inter 2-1 highlights, sintesi, video gol Serie A, Babacar sentenzia Mancini

Vittoria meritata per la Fiorentina che conquista tre punti pesantissimi nella corsa al terzo posto, riuscendo a battere l’Inter nei minuti di recupero. La viola mantiene dunque due punti sulla Roma e spinge i nerazzurri a -4. Decisiva la rete di Babacar a pochi minuti dal suo ingresso, che ha premiato i maggiori sforzi della squadra di Paulo Sousa. E’ ufficialmente crisi per l’Inter che ha conquistato soltanto otto punti nelle ultime sei giornate. Il momentaneo vantaggio dell’Inter è nato dall’unica occasione vera e propria avuta dai nerazzurri, a conferma del momento abbastanza negativo. Da segnalare parecchio nervosismo a gara conclusa

Partenza a razzo della Fiorentina che nel primo quarto d’ora ha ben tre occasioni nitide per passare in vantaggio. Protagonisti assoluti Bernardeschi Ilicic: prima il numero 10 e poi lo sloveno hanno impegnato Handanovic e poi, nella terza occasione, è miracoloso Telles a salvare in spaccata la conclusione di Ilicic. Ma al 26′, alla prima vera occasione, è l’Inter a passare in vantaggio: Kondogbia serve bene il taglio di Palacio che mette al centro per Brozovic che segna il più facile dei gol. Dopo il vantaggio la Fiorentina lascia il possesso agli avversari e nel finale ha un’altra occasione, stavolta con Vecino che di testa trova ancora una volta Handanovic.

La ripresa vede ancora l’Inter gestire il pallone, mentre la Fiorentina tenta di ripartire in velocità, affidandosi soprattutto a Ilicic. Proprio lo sloveno è protagonista in occasione del pareggio: un suo cross dalla destra leggermente deviato da Murillo, arriva sul secondo dove Borja Valero infila Handanovic. Il pareggio ritrovato e l’innesto di Zarate ridanno alla Fiorentina la giusta aggressività. La Viola riesce a mettere sotto l’avversario, anche grazie all’espulsione di Telles al minuto 81 per doppia ammonizione. E al primo di recupero trova il gol con Babacar, subentrato 4′ prima Ilicic, che di petto ribadisce in rete la respinta di Handanovic sul tiro di Zarate. Zarate che poi rovina il finale facendosi espellere per aver messo le mani in faccia a Murillo. Espulso anche Kondogbia per aver applaudito ironicamente il direttore di gara.

offerte

Offerte ricaricabili 14-31 febbraio 2016: promozioni di Tim, Vodafone e Wind

Fast Furious 7 facebook

Programmi Tv stasera, 15 Febbraio 2016: Io non mi arrendo e Fast & Furious 7