in

Fiorentina News: Montella deve fare a meno di Pizarro e Borja Valero

Lazio Fiorentina è la penultima partita della 26 esima giornata. Alle 19 allo Stadio Olimpico le due squadre avranno un occasione irripetibile per portarsi a ridosso del Napoli, che occupa l’ultimo posto utile per accedere in Champions League. Lazio Fiorentina, attualmente, sono forse due tra le squadre più in forma della Serie A, dunque la partita di questa sera si prospetta molto interessante. Se a vincere dovesse essere la Fiorentina, la squadra di Montella si troverebbe distante una lunghezza dal Napoli, mentre se a vincere dovesse essere la Lazio, i biancocelesti si troverebbero a pari punti con i partenopei.

Montella, con ogni probabilità, dovrebbe schierare la sua Fiorentina con il 4-3-3 per sfruttare al meglio la velocità dell’esplosivo Salah, che agirà a destra, mentre a sinistra dovrebbe trovare posto Diamanti. Rimarrebbe fuori in questo modo Joaquin che giovedì ha giocato titolare contro la Juventus. La sorpresa potrebbe essere Alberto Gilardino che ha ancora tanta voglia di stupire, l’attaccante di Biella è in ballottaggio con Ilicic, ma secondo le indiscrezioni è lui ad essere leggermente favorito. Procedendo a ritroso, ci sono pochi dubbi per Montella, che in porta, ancora una volta, schiera il ritrovato Neto. Davanti al portiere brasiliano, la difesa a quattro dovrebbe essere composta da: TomovicPasqual sulle fasce, con Savic Gonzalo in mezzo.

Il settore problematico è il centrocampo, qui Montella deve far fronte a due assenze molto pesanti come quelle di Borja Valero e di Pizarro. Il cileno è ancora in dubbio, ma è difficile che Montella lo voglia rischiare visti i tanti impegni della squadra. L’unico sicuro del posto è Mati Fernandez, ormai diventato una pedina fondamentale per lo scacchiere Viola; insieme al cileno dovrebbero giocare Badelj, in posizione di regista e Kurtic.

Lato B da sogno: trucchi e barbatrucchi dietro le quinte

Roberto Mancini facebook(2)

Inter ultimissime, Mancini: “Ci siamo accontentati del pareggio”