in ,

Fiorentina News, Montella: “Il futuro è da discutere, penso a nuove sfide”

Dopo un inizio di stagione poco convincente la Fiorentina di Vincenzo Montella ha decisamente cambiato il corso della propria stagione. Ora si trova sesta in campionato con il secondo posto a sette punti, ai quarti di Europa League e con un piede in finale di Coppa Italia. In un’intervista a Repubblica Vincenzo Montella ha raccontato cosa è successo alla Fiorentina: “La svolta è arrivata a novembre, dopo la sconfitta con il Napoli, Andrea Della Valle venne a parlarci con molta chiarezza e da quel momento l’atmosfera è cambiata, la domenica dopo andammo a Verona per vincere”. I frutti della rinascita la Fiorentina li ha raccolti nel 2015, dopo la sconfitta con il Parma il sei gennaio sono arrivate: 11 vittorie, 6 pareggi e una sola sconfitta, pesante, contro la Lazio.

Merito del cambio di passo della Fiorentina è stato anche Mohamed Salah, arrivato per non far rimpiangere Cuadrado e Montella dice: “Sapevo che fosse un grande talento, ma non potevo immaginare tutto questo. La vera svolta della Fiorentina è soprattutto figlia della testa, chi gioca qui ha valori importanti: rispetto per la maglia, generosità, voglia di divertirsi e far divertire.” Poi Montella, a bassa voce, confessa un sogno per questa stagione: ” E’ arrivato il momento di alzare un trofeo, vincere con la Fiorentina avrebbe tutto un altro sapore.”

Vincere l’Europa League significherebbe entrare in Champions League ma Montella sa che la Dinamo Kiev non è un avversario facile e che la Juventus verrà a Firenze per cercare di ribaltare il risultato dell’andata, ma la forza della Fiorentina è proprio quella di crederci, fino alla fine. Poi una domanda sul futuro: “Ho un contratto e poi sto bene alla Fiorentina, ma sono un professionista e penso sempre a nuove sfide. A fine stagione tireremo le somme e decideremo, insieme, cosa fare del futuro di Montella e della Fiorentina.”

Nadal Cincinnati

Tennis, Masters Miami: Nadal eliminato da Verdasco al terzo turno

Giallo a NApoli trovati morti madre e figlio

Giallo a Napoli, madre e figlio di 2 anni trovati morti nel loro letto: erano sporchi di sangue