in ,

Firenze, scatta la condanna per l’imputato ma non si sa a quanto

A Firenze si è concluso il processo per il dissesto finanziario dell’ex Confcommercio cittadina che nel 2007 è decaduta con un deficit di circa 8 miliardi di euro. I condannati sono stati sei, con pene che variano dai tre anni e mezzo ai quattro e mezzo.

confcommercio firenza pena mancante

Per uno dei condannati però il dispositivo della sentenza non ha indicato la pena. A questo punto, per indicare tale pena mancante, i giudici dovranno integrare la motivazione o procedere ad una nuova camera di consiglio. I condannati sono stati gli ex presidenti dell’associazione dal 2000 al 2006, ovvero Paolo Soderi e Maurizio Brogioni, l’ex direttore Cesare Vannini, e i dirigenti di una società collegata a Confcommercio. Il dispositivo, inoltre, dichiara colpevole anche un altro ex presidente dell’associazione, Giampiero Caleri. Per lui però il dispositivo non indica la pena e ad accorgersi della dimenticanza sono stati gli stessi difensori del Caleri.

Questo strano e bizzarro inconveniente non getta certo una luce positiva sulla classe dei magistrati, già costantemente nell’occhio del ciclone da svariati anni a causa degli attacchi di Silvio Berlusconi.

 

Written by Vittoria Verdi

Giornalista pubblicista, reporter e copywriter. Appassionata di cinema, simpatizza decisamente per i cani ma sta imparando a relazionarsi ai gatti con risultati soddisfacenti, scrive per svariate testate giornalistiche on line e cartacee. Astemia, vintage prima della moda del vintage e amante dello smalto rosso in ogni sua declinazione.

Mourinho Eva Carneiro

Chelsea, fedeltà Mourinho: “Dipendesse da me, resterei altri 12 anni”

UeD Trono Misto

Anticipazioni Uomini e Donne, Trono Misto: la vulcanica Irene mette in forse gli equilibri