in ,

Firenze, scatta l’operazione anti-bivaccatori: acqua sui marciapiedi con gli idranti

Firenze, scatta l’operazione anti-bivaccatori nella città fiorentina. Il capoluogo toscano è stanco dei troppi turisti che, in diverse occasioni, si siedono sui sagrati di opere storiche come le chiese di Santa Maria Novella, Santo Spirito e Santa Croce, senza considerare il Duomo. Il problema adesso non è più solo notturno: a far tremare il sindaco Nardella per quanto concerne l’integrità dei monumenti fiorentini non sono solo i giovanissimi che di sera acquistano alcolici per strada e bevono sulle scalinate dei sagrati. No, il primo cittadino di Firenze è preoccupato anche per i bivacchi dei turisti.

>>> Tutto sul mondo delle news <<<

E per questo a partire da oggi, mercoledì 31 maggio 2017, la città di Firenze darà il via agli idranti sui marciapiedi. Lo comunica Nardella che rivela: “Passeremo nelle ore di pranzo sia sulle gradinate delle chiese che sui marciapiedi delle strade dove ci sono più alimentari – conferma Nardella – con un doppio obiettivo: pulire i marciapiedi ed evitare l’imbarazzante bivacco dei turisti. Il centro storico di Firenze è un patrimonio dell’umanità, un museo a cielo aperto e non un luogo per improbabili pic-nic.”

>>> Le ultime breaking con UrbanPost <<<

Da Palazzo Vecchio rispondo punto su punto alle critiche: ” Il centro storico è pieno di panchine, come in piazza della Repubblica e riposarsi un po’ non è un problema. Altra cosa sono i bivacchi, che sono degrado allo stato puro.” Mentre c’è chi attacca la scelta del Sindaco Nardella: “Assuma più polizia municipale, così si combatte il degrado.”

Icardi Argentina, Maxi Lopez commenta: “Ce ne sono due più forti”

Il Professor Burioni minacciato di morte dagli anti vaccinisti: “Ho un proiettile con il suo nome pronto in canna”