in

Flavio Briatore contro Massimo Gramellini: «L’università è un parcheggio per ventenni senza futuro!»

Che qualcuno replicasse alla dichiarazioni forti rilasciate da Flavio Briatore a proposito del futuro del figlio Nathan Falco, era più che naturale. Del resto l’imprenditore italiano, noto soprattutto per essere stato manager della Formula 1, al settimanale “Oggi” aveva spiegato che al figlio, avuto con Elisabetta Gregoracci, basterà il diploma, inutile, infatti, che questi continui gli studi: «Se volesse fare l’università? Non ne vedo la ragione: sarò io a formarlo!». Tra i tanti che sono intervenuti contro Flavio Briatore Massimo Gramellini, che sul Corriere della Sera nella rubrica Il caffè, ha spiegato l’importanza della cultura e di riflesso dell’università stessa e ha fatto un augurio a Nathan Falco: «L’augurio migliore che si possa fare al figlio di Briatore come a tutti i figli del mondo è di non incatenarsi alle pianificazioni paterne, di seguire la propria stella e, prima ancora, di dotarsi degli strumenti per scoprire qual è!».

«Vorrei ricordare a Massimo Gramellini che lui non si è mai laureato!»

Sui social immediata è arrivata la replica dura di Flavio Briatore: «Vorrei ricordare a Massimo Gramellini che lui non si è mai laureato… fonte Wikipedia e per ora figli non ne ha… presto sarà papà (auguri). Lui fa parte di coloro che si sono trovati in piazza a tirare sampietrini protestando in favore della cultura per tutti… oggi a farsi una cultura sono i figli di chi ha poche possibilità, perché non c’è lavoro e nessuno capisce a cosa serva farsi un mazzo cosi, per poi se ti va bene trovarsi a fare consegne pony express!».

«La condizione oggi per fare carriera è avere uno in casa che abbia fatto carriera ieri!»

Ma non è tutto, il manager ha tentato con ogni mezzo di «asfaltare» Gramellini: «L’università un parcheggio per ventenni privi di futuro. I genitori, non sapendo dove piazzarli, li iscrivono a bizzarre facoltà dove hanno professori come tate! Poi imparano cose che nella vita non serviranno a meno che non abbiano uno zio cardinale o un cugino editorialista del Corriere. La condizione oggi per fare carriera è avere uno in casa che abbia fatto carriera ieri!».

leggi anche l’articolo —> Flavio Briatore: «Mio figlio all’università? Non ne vedo la ragione! Sarò io a formarlo!»

De’ Longhi offerte di lavoro: le posizioni aperte in Italia

Isola dei Famosi 2019, Jeremias Rodriguez non parteciperà causa infortunio? Ecco cosa sappiamo