in ,

Flavio Briatore Twiga Otranto: “Mi tiro fuori, mi spiace”

Flavio Briatore dice stop alla sua collaborazione per la realizzazione del Twiga a Otranto. Il noto imprenditore italiano, marito di Elisabetta Gregoraci, ha comunicato la propria decisione attraverso le colonne di Repubblica. La goccia che avrebbe fatto traboccare il vaso è stata il sequestro di alcuni cantieri per la realizzazione del Twiga di Otranto avvenuta nella giornata di lunedì.

Il sequestro al Twiga di Otranto 

“In Italia non si può lavorare, troppa burocrazia.” ha detto Flavio Briatore che così si chiama ufficialmente fuori dalla realizzazione del Twiga a Otranto. “Ha vinto la burocrazia – prosegue l’imprenditore – così ho deciso di tirarmi fuori.” Dunque, niente licenza per l’apertura del locale appartenente all’azienda Billionaire. Almeno finché non sarà fatta chiarezza sulla posizione del De Santis.

Come spiega Briatore circa il Twiga di Otranto e le indagini delle ultime settimane: “Siamo del tutto estranei agli accertamenti in corso. Anche perché non siamo soci di Cerra e non abbiamo alcun legame con le sue attività, al di là di aver stretto un accordo di licenza del marchio. Mi dispiace, però non mi interessa, ormai sono fuori.”

Diretta Juventus-Lazio dove vedere in tv e streaming gratis

Diretta Juventus – Lazio dove vedere in tv e streaming gratis Coppa Italia

Expo turismo gay

Capri, offeso dal capo perché omosessuale: la denuncia