in

Flavio Insinna Striscia, il conduttore si scusa ma precisa: “Filmatini e vendetta per un punto di ascolto in più”

Questa settimana al centro dei gossip c’è stato Flavio Insinna, storico conduttore del programma di Rai Uno “Affari Tuoi”. Due i servizi mandati in onda dal tg satirico Striscia La Notizia che facevano ascoltare registrazioni di sfuriate e insulti che vedevano protagonista il conduttore. Dopo giorni di totale silenzio la querelle Flavio Insinna Striscia si sblocca perché è lo stesso attore romano a postare le sue scuse su Facebook.

Un lungo post che spiega “Mi spiace e chiedo scusa a tutti, senza se e senza inutili ma. Proprio a tutti, dalla prima all’ultima, dal primo all’ultimo. Le mie scuse sono rivolte anche a chi ha fornito immagini dal Teatro delle Vittorie e registrazioni audio prese dalle scale, fra i camerini e le nostre stanze. Sì, voglio davvero scusarmi anche con chi ha tradito la mia fiducia perché, purtroppo senza volerlo, li ho costretti a dare il peggio di loro stessi. Quasi quanto me”. Parole che cercano di spiegare l’inspiegabile.

Flavio Insinna Striscia: il post di difesa del conduttore

Dopo la questione Flavio Insinna Striscia il conduttore romano ha cercato di spiegare nel suo post su Facebook il proprio carattere e le sfuriate. “Sono sempre io, nel bene e nel male. Sul lavoro sono pignolo, ossessivo, incessante. E so distruggere in un istante tutto il bello che ho costruito fino a un attimo prima. Sono bravissimo a passare subito dalla parte del torto. Uno nessuno centomila. Grido, litigo, urlo, dico cose che non penso perché vorrei che tutto fosse sempre perfetto.” E conclude “ringraziando” chi ha mostrato l’altra faccia di Flavio Insinna perché “Chi crede di distruggermi, mi ha in realtà fatto un grande regalo: la libertà. La libertà di essere ai vostri e ai miei occhi semplicemente una persona”. 

Eppure malgrado le scuse, Flavio Insinna non ha mancato di criticare profondamente chi ha sfruttato filmati, audio e registrazioni per conquistare un punto in più nella battaglia degli ascolti. Scrive infatti il conduttore: “Un’altra cosa che mi fa infinitamente tristezza, quanto le mie scenate, è che tutta questa pornografia televisiva con filmatini e vendetta incorporata sia fatta per cercare qualche straccio di punto di ascolto in più. Adesso però siamo saliti, anzi scesi di livello. Gli insulti, l’odio, i filmati rubati dal buco della serratura sono soltanto contro di me. Odio allo stato puro”.

Ecco il post completo pubblicato da Flavio Insinna.

valentino rossi frattura tibia e perone

Valentino Rossi incidente: “Nessun trauma cranico”, alle 12 bollettino medico dell’ospedale di Rimini

Allarme Terrorismo in Italia

Allarme Terrorismo in Italia: è caccia a due tunisini arrivati dalla Germania