in

Florida incidente, due torinesi morti travolti da un tir: «Le Harley erano la loro passione!»

Francesco e Bruno, due amici legati da una fortissima passione: le Harley Davidson. Un amore che li ha accompagnati davvero fino alla fine. Erano in vacanza negli Stati Uniti pronti ad attraversare tutto lo Stato da Miami a New York. Purtroppo il loro sogno si è spezzato ieri, venerdì 14 giugno 2019, nel pomeriggio, quando i due, in sella alle moto, sono stati travolti da un tir.

francesco e bruno tir

leggi anche: Roma, sostanza tossica misteriosa: evacuato il palazzo dove è nato Totti

«Ho provato a evitarli ma li ho colpiti entrambi», la testimonianza dell’autista del tir

Francesco Vitagliano e Bruno Di Cosimo sono morti insieme sulle strade della Florida in sella alle moto che tanto amavano. Sono stati vittima di un terribile incidente stradale. Stavano percorrendo, con un terzo motociclista, un amico di nome Paolo, l’interstatale 75 da nord a sud di Ocala. I due hanno rallentato perché il traffico era bloccato per un altro incidente, perdendo così il controllo del mezzo. Il primo a cadere è stato Di Cosimo. Vitagliano ha tentato di non investire l’amico, ma è stato sbalzato dalla sella. In quel momento è arrivato un tir che li ha travolti. «Ero nella corsia di destra e me li sono trovati davanti, ho provato a evitarli ma li ho colpiti entrambi», ha raccontato alla stampa locale l’autista, 66 anni, di Launderhill. Illeso, ma sotto shock il terzo motociclista che viaggiava con le vittime e che ha assistito all’intera scena impotente. Del caso si sta occupando la polizia stradale locale ma al momento non ci sono stati provvedimenti a carico del camionista.

Travolti da un tir

leggi anche: Vieni da Me ultima puntata, Piero Angela: “Mi piacerebbe morire come Moliere, in scena”

«Per Francesco la moto era una parte di cuore», le parole strazianti della moglie

Francesco e Bruno erano di Torino ed entrambi avevano delle fiorenti attività. I due erano negli Stati Uniti in vacanza come tutti gli anni. La passione per le Harley li portava spesso ad intraprendere questi viaggi spesso raccontati solo dai film. Francesco aveva 45 anni, sua moglie lo ricorda così: «La sua passione era il sogno americano. Era un grande esperto di moto e di Harley e un grande amante degli Stati Uniti. Per lui la moto era una parte di cuore, una parte di famiglia, una parte di vita. Sino alla fine». Il suo amico Bruno aveva 55 anni. Era il proprietario di un atelier di moda a Torino. Paolo, il terzo compagno di viaggio, proprietario di un negozio di abbigliamento in centro città, si è salvato per miracolo.

Anna Tatangelo Instagram, incidente hot nel corso di uno shooting: il pantalone va troppo giù, fan in tilt

Temptation Island 2019, coppia «scoppia» alla prima puntata: «Incredibile»