in

Florida, mamma e figlio a bordo di un cigno gonfiabile trascinati dalla corrente: paura in spiaggia

Brutta avventura in Florida per una mamma e il suo bambino di sette anni in vacanza. I due a bordo di un cigno gonfiabile – di quelli che tanto hanno spopolato  quest’estate! – sono stati trascinati in mare aperto a chilometri di distanza dalla costa. Attimi di panico, momenti di paura per entrambi. Quello che sembrava un innocuo regalo si è trasformato in un gioco pericoloso.

leggi anche l’articolo —> Gran Bretagna, vive qui la famiglia da record: è nato il 21esimo figlio

A raccontare l’accaduto proprio la donna, Tara Myers, che aveva comprato al figlio quel materassino gigante a forma di cigno non pensando alle drammatiche conseguenze che un tale acquisto avrebbe comportato. Lei e il suo bambino sono stati trascinati in pochi minuti alla deriva dalla forte corrente. Soltanto grazie a qualche bagnante in spiaggia ora Tara e il suo bambino sono salvi. Qualcuno, infatti, accortosi del pericolo a cui madre e figlio stavano andando incontro ha subito avvertito le autorità portuali della Florida. La macchina dei soccorsi si è attivata in poco tempo. Recuperata prontamente assieme al suo bambino Tara Myers ai media locali ha raccontato: «Non ci potevo credere, il mare non era agitato, non c’erano vento né onde!». Di fronte al rischio corso, la donna impaurita ha detto: «Davanti al mare aperto ti senti molto piccolo e non puoi essere udito o visto, sei totalmente invisibile! Non sono mai stata così spaventata in tutta la mia vita, ero sicura che saremmo andati alla deriva perché la corrente continuava a spingersi sempre più lontano!». Tara ha cercato di far stare calmo anche il suo bambino, nell’attesa che arrivassero aiuti, ma non era semplice, lei stessa era sotto shock, come paralizzata per la paura.

Fortunatamente quel cigno gigante non è passato inosservato e ora madre e figlio stanno bene. «Per la felicità mi sono letteralmente sdraiata su quel cigno galleggiante e ho pianto!», ha rivelato ai giornalisti in lacrime la donna, che di materassini però non vuole più saperne, almeno non in mare aperto.

Written by Cristina La Bella

Cristina La Bella è redattrice di UrbanPost e LuxGallery. Nasce a Frosinone il 13 febbraio del 1991, quando in Ciociaria la neve non si vedeva ormai da anni e l’Italia tirava un sospiro di sollievo per la fine della guerra del Golfo. Sin da bambina sogna di diventare giornalista. Si laurea nel 2014 in "Lettere Moderne" e nel 2017 in "Filologia Moderna" all'Università La Sapienza di Roma. Il 16 aprile 2018 le viene conferito il riconoscimento di "Laureato Eccellente Sapienza" per il brillante percorso di studi. Cofondatrice di "Voci di Fondo", ha scritto, tra i tanti, con giornali quali "Prima Pagina Online", "Newsly" e "SuccedeOggi" e riviste letterarie come "Carte Allineate", "Fillide" ed "Euterpe". Nel tempo libero le piace leggere, vedere film e fare shopping. Il più grande amore: i suoi nipotini.

Riforma Scuola 2019, sindacati sul piede di guerra: “Necessità di nuovi concorsi per il personale”

Genova donna decapitata: la testa mozzata sarebbe stata trovata in strada