in

Florida, sparatoria a torneo di videogame a Jacksonville: ci sono morti e feriti

Usa sparatoria a torneo di videogame: ci sono morti e feriti. E’ successo in diretta web e infatti in rete girano alcuni video in cui si sentono gli spari. Un assalitore sarebbe stato ucciso dalle forze dell’ordine. Il massacro è avvenuto al Festival di Jacksonville Landing, a Jacksonville, in Florida. diverse persone sarebbero rimaste uccise: il primo bilancio provvisorio parla di 4 morti e 11 feriti. quando è stato aperto il fuoco nell’area era in corso un grande torneo online di Madden, il videogioco dedicato al football NFL. Il torneo era in corso in un bar dell’area del Jacksonville Landing. La polizia starebbe cercando anche altri uomini, l’aggressore ucciso non avrebbe dunque agito da solo.

Usa, sparatoria durante un torneo di videogame: morti e feriti

L’ufficio dello sceriffo attraverso Twitter invita a non avvicinarsi all’area della sparatoria poiché l’allarme non sarebbe ancora rientrato. Il bilancio di vittime e feriti sarebbe provvisorio e si teme possa aggravarsi. Secondo i media locali i presenti, colti dal panico, si sono dati alla fuga; molti di loro si sono rifugiati nei locali della zona e la polizia li sta invitando a restare dove si trovano, in attesa che la situazione torni sotto controllo. Nella zona infatti potrebbero essere presenti altri uomini armati e in fuga.

Potrebbe interessarti anche: Viareggio trovato cadavere in mare: è di un uomo di 42 anni

I feriti sono stati trasportati al Memorial Hospital e all’ospedale della facoltà di medicina dell’Università della Florida. “Sparatoria al torneo, sono stato colpito a un dito”, lo ha scritto Drini Gjoka, un partecipante al torneo. Anche la società CompLexity Gaming, tra gli organizzatori del torneo di videogames, ha confermato sempre sui social, quanto accaduto.

VIAREGGIO CADAVERE IN MARE

Viareggio trovato cadavere in mare: è di un uomo di 42 anni

delitto seriate news indagini

Gianna Del Gaudio due anni fa l’omicidio: sgozzata in casa, ma da chi? Il killer è ancora senza nome