in ,

Fondo garanzia mutui prima casa: cos’è, a chi spetta e come richiederlo

Arriva dall’Abi (Associazione Bancaria Italiana) la notizia del successo del Fondo garanzia mutui per l’acquisto della prima casa che nell’arco di un anno ha incrementato l’erogazione di mutui del 97% rispetto al 2014. Dal febbraio 2015 al febbraio 2016 infatti sono stati erogati (dalle 142 banche che hanno aderito al Fondo) oltre 539 milioni di euro di mutui per acquistare la prima casa. Un aiuto, grazie al sodalizio tra banche e istituzioni, che ha permesso un rialzo nell’erogazione di mutui ma soprattutto nell’acquisto di immobili. Cos’è esattamente il Fondo garanzia mutui per la prima casa, chi e come ha la possibilità di accedervi?

Il Fondo garanzia mutui per la prima casa garantisce al massimo il 50% della quota capitale su mutui ipotecari o su portafogli di mutui connessi all’acquisto così come a interventi di ristrutturazione e accrescimento di efficienza energetica di immobili adibiti ad abitazione principale. Tra i vincoli posti c’è quello che il mutuo richiesto non può essere maggiore di 250 mila euro mentre l’immobile che si desidera acquistare non deve rientrare nelle categorie catastali A1, A8 e A9 o con caratteristiche di lusso.

A tutti è data la possibilità di richiedere, senza limiti di reddito e direttamente al proprio istituto bancario, il Fondo garanzia mutui prima casa ma sarà data precedenza a coppie giovani (uno dei due componenti under 35) che hanno alle spalle almeno due anni di convivenza; nuclei familiari monogenitoriali con figli minori a carico; giovani under 35 titolari di un rapporto di lavoro atipico e conduttori di alloggi di proprietà degli Istituti autonomi per le case popolari.

Credit Foto: Stasique / Shutterstock

ruotolo ergastolo

Omicidio Pordenone ultime notizie: messaggi ‘deliranti’ di Rosaria a Giosuè

Aziende che pagano meglio in Italia

Le aziende che pagano meglio in Italia: la classifica