in

Fontana della birra in Slovenia: storia e curiosità di un’opera senza precedenti

La fontana della birra è diventata realtà. Per tutti gli amanti del luppolo è, forse, un giorno memorabile quello della città di Žalec, in Slovenia. Poco più di 20 mila abitanti e una storia che ricalca la nascita e il consumo festoso della birra in ogni sua declinazione. Se ne parlava già a febbraio, quando Janko Kos, il sindaco della città, avanzò la proposta e il progetto che sarebbe costato circa 170 mila euro.

Žalec è una piccola e accogliente cittadina slovena che conta circa 20 mila anime e una tradizione che intreccia la sua storia con la produzione di birra: famosa per i suoi campi coltivati a luppolo, è da sempre riconosciuta come la Valle dell’oro verde. Ora, cittadini e semplici turisti potranno gustare varie tipologie di birra dalle cinque sorgenti della sua fontana al costo di 6 euro. Per poter gustare il nettare dorato, infatti, è necessario acquistare uno specifico boccale di birra con apposito microchip.

Infatti, solo in presenza del microchip la fontana comincerà a spillare birra per un massimo di cinque portate. In questo modo, animali e bambini non rischieranno di ubriacarsi. Il primo cittadino, a proposito della fontana della birra, ha dichiarato: “Non vogliamo permettere alle persone di ubriacarsi, ma solo promuovere la cultura del consumo di birra”. L’opera architettonica, simbolo di questa bellissima città, è ora a disposizione di tutti gli amanti del luppolo.

giorgia meloni asia argento

Giorgia Meloni mamma: la leader di Fratelli d’Italia ha partorito ma non si ferma

cous cous fest 2016 programma

Cous Cous Fest 2016 San Vito Lo Capo: il programma che vi convincerà a partecipare