in ,

Football Leaks cos’è e chi coinvolge il nuovo scandalo del calcio mondiale

Football Leaks è in nuovo scandalo che coinvolge il calcio mondiale. L’inchiesta, messa in risalta da “El Mundo” e “Der Spiegel”,  e frutto del lavoro di Eic (Eurpoea Investigative Collaboration) avrebbe scoperto milioni di file che svelano come, alcuni tra i più importanti personaggi del panorama pallonaro mondiale, abbiano nascosto centinaia di milioni di euro in paradisi fiscali, evadendo il fisco del paese ospitante. Da José Mourinho, a Cristiano Ronaldo, ma anche diverse squadre italiane come Juventus, Milan, Inter, Roma, Napoli e Torino sarebbero coinvolte in questo “terremoto”. Sarebbero queste le squadre italiane che avrebbero nascosto decine di milioni di euro in paradisi fiscali.

Stando alle prime indiscrezioni a capo del sistema ci sarebbe Jorge Mendes, procuratore sportivo numero uno al mondo, il quale dal 2004 è l’agente proprio di Cristiano Ronaldo e Mourinho. Nel caso specifico: per quanto riguarda Mourinho le indavigini avrebbero tracciato una rete che giunge fino alle Isole Vergini Britanniche, passando per la Nuova Zelanda. L’ex allenatore dell’Inter avrebbe creato delle fondazioni, in grado di gestire i suoi diritti d’immagine, proprio in questi paradisi fiscali. In questo modo su tutti i soldi guadangati dallo Special One tra il 2004 e il 2015 (oltre 10 milioni di euro) avrebbe pagato solo il 6% di tasse.

Più o meno stesso discorso per Cristiano Ronaldo, solo che l’asso del Real Madrid ha un “giro” di diritti d’immagine ben più grande di quello dell’allenatore. Si calcola che in 5 anni Ronaldo abbia versato nella società delle Isole Vergini (Tollin Associates) qualcosa come 75 milioni di euro. Altri 75 milioni sarebbe invece l’accordo raggiunto con altre due società per la gestione dei diritti d’immagine fino al 2020. Dunque, 150 milioni sui quali CR7 avrebbe pagato un irrisorio 4% di tasse allo stato spagnolo.

GIANLUCA GRIGNANI OGGI

Festival di Sanremo 2017 big, Gianluca Grignani ci sarà? Le ultimissime

BARI SEQUESTRATO BAMBINO DI 2 ANNI

Bologna, poliziotto si spara al Pronto Soccorso del Sant’ Orsola: ecco cosa è accaduto