in

Forbes modelle 2013, Giselle Bundchen è la più pagata in passerella

E’ Gisele Bündchen la top model più pagata nel 2013 secondo la rivista americana Forbes. La Bündchen conferma anche quest’anno il suo primato nella classifica delle stars meglio retribuite in passerella, con un conto in banca da vero capogiro: si parla infatti di un guadagno annuale di ben 42 milioni di dollari. Un tesoro che Gisele è riuscita a conquistare con la sua straordinaria bellezza grazie a numerosi spot e copertine, proprio nell’anno in cui è diventata mamma della secondogenita Vivian.

miranda kerr

Seconda in classifica è poi la giovane Miranda Kerr, stupendo angelo di Victoria’s Secret che ha portato a casa nel 2013 “appena” 7,2 milioni di dollari. L’australiana, moglie dell’attore Orlando Bloom, ha occupato il posto di un’altra grande top model, Heidi Klum, seconda lo scorso anno ed ora promossa da Forbes alla classifica sulle conduttrici tv. Il terzo gradino del podio è invece della bellissima Adriana Lima, 32 anni ed angelo storico di Victoria’s Secret da ormai 13 anni: nel 2013 la brasiliana ha guadagnato ben 6 milioni di dollari.

La vera sorpresa di questa classifica è però Kate Moss: la top model britannica è infatti soltanto quarta, con 5,7 milioni di dollari di guadagni nel 2013. I contratti con Vogue Eyewear, Versace e Liu Jo, l’esperienza decennale e la sua grande popolarità non sono bastati alla Moss per raggiungere la vetta dell’Olimpo delle modelle più pagate, soprattutto se a starle dietro sono le nuove leve della moda internazionale. Tra queste, la giovanissima Liu Wen, classe 1988 e un conto in banca da 4,3 milioni di dollari, e la 26enne Hilary Rhoda, che di dollari quest’anno ne ha guadagnati 4 milioni.

Written by Rosaria Cucinella

Nata nella ridente Sicilia, 21 anni e tanta passione per la scrittura ed il giornalismo online. Amo la cucina, la primavera, i red carpet della gente famosa e i film d'azione. Mi piace la moda ma paradossalmente non amo seguirla: la lunaticità comanda anche il mio stile...

petizione legge omofobia

Meeting CL: firme per la “libertà” di discriminare i gay, anche chi mangia lepri è impuro

Hosni Mubarak

Egitto, l’ex presidente Hosni Mubarak è tornato libero