in

Formula 1 2016, Ferrari con incognita affidabilità: si valuta la situazione

Un terzo e un secondo posto dietro le Mercedes nelle prime due gare della stagione 2016 di Formula 1 non sono poi così male se si considera che le Frecce d’Argento stanno dominando incontrastate già da alcuni anni; in casa Ferrari però preferiscono guardare il bicchiere mezzo vuoto, come ribadito anche dal Team Principal Maurizio Arrivabene, visto che sia a Melbourne che in Bahrain l’altra vettura di Maranello non è nemmeno arrivata a concludere la gara.

Prima la rottura di Raikkonen in Australia, ieri il guasto sulla monoposto di Vettel che ha costretto il tedesco al ritiro durante il giro di ricognizione; a Maranello iniziano così ad interrogarsi sull’affidabilità della macchina: lo sforzo per colmare il gap con le Mercedes potrebbe aver prodotto come effetto collaterale una minore resistenza delle componenti. Un problema non da poco, se si considera che una power unit è già stata sostituita e che si attendono le analisi sulla vettura di Vettel per sapere se anche la seconda è stata “bruciata”.

In vista della Cina bisognerà cercare maggiori certezze, le Mercedes di Hamilton e Rosberg non aspetteranno di certo le Ferrari e sono già in fuga; bisognerà presto dare un calcio alla sfortuna e sperare che la SF16-H continui con i buoni segnali dati durante i test stagionali e in gara, sperando di poter vedere entrambe le Rosse sul traguardo molto presto.

Leicester Ranieri

Premier League, Leicester campione: 5 motivi per cui i Foxes devono vincere il campionato

freddy sorgato ricrso in appello

Pomeriggio 5 anticipazioni puntata 4 aprile: Isabella Noventa, Manuela Cacco accusata