in

Formula 1, cosa fanno i piloti quando scappa loro la pipì? La risposta “scomoda”

A qualcuno sembrerà un quesito indiscreto, ad altri una curiosità da soddisfare. Assistendo ad una corsa di Formula 1 vi sarà venuta in mente, almeno una volta, la scomoda domanda: cosa fanno i piloti quando scappa loro la pipì? Del resto si tratta di bisogni fisiologici, più che naturali.

Formula 1, cosa fanno i piloti quando scappa loro la pipì? La risposta “scomoda”

Qualche tempo fa ad Eurosport Jenson Button, campione del mondo di Formula 1 nella stagione 2009 e vice campione del mondo di Formula 1 nella stagione 2011, attualmente nel Team Kunimitsu, aveva risposto con semplicità: «Se ti scappa vai avanti. Siamo abbastanza abituati a questa condizione!», e aveva però rilasciato una dichiarazione inaspettata: «Conosco qualche pilota che se la faceva addosso durante la gara…!». Senza essere sceso nei particolari il 39enne inglese aveva taciuto il nome del collega, dando come unico indizio la nazionalità: «Si tratta di un pilota canadese!». Non c’è voluto molto perché gli addetti ai lavori arrivassero al nome dell’ex campione del mondo Jacques Villeneuve. Questa voce è stata confermata anche da Focus D&R, che nell’ultimo numero ha tentato di rispondere in maniera esaustiva al quesito.

Le testimonianze di alcuni campioni

“Ogni pilota che si rispetti sa la risposta, ma in pochi hanno il coraggio di ammetterlo: per evitare di perdere secondi preziosi ai box, se durante la gara dovesse scappare la pipì bisogna infatti ‘lasciarsi andare’ e farsela addosso senza troppi patemi.” – si legge sul numero 61 della nota rivista – “Si racconta che a incappare in tale fastidioso imprevisto siano stati anche fuoriclasse come Jacques Villeneuve e Michael Schumacher”. Il nome di quest’ultimo è stato fatto in un’intervista da un altro grande della Formula Uno Lewis Hamilton, che ospite al programma televisivo americano The Ellen DeGeneres Show, ha ribadito non aver mai espletato i propri bisogni fisiologici nel corso di una competizione, a differenza di altri: «Non l’ho mai fatto, ma ci sono piloti che lo fanno. Il pilota che ha guidato per la mia squadra in precedenza è stato Michael Schumacher, non so se qualcuno ha sentito parlare di lui. È un pilota da corsa leggendario, ma i meccanici mi hanno detto che lui faceva la pipì ogni volta che era in macchina!». 

I piloti di Formula 1 seguiti da un team attento

Diciamo pure che in passato ciò poteva avvenire con più frequenza: oggi, infatti, i piloti di Formula 1 sono seguiti da un team che tiene “sotto controllo” la loro vita quotidiana, vale a dire monitora l’alimentazione, le attività fuori pista etc. Tutto questo per consentire al pilota di arrivare rilassato, ma soprattutto concentrato alla gara. Su Focus D&R si legge: “Anche l’idratazione dei piloti, che nel corso di una gara possono perdere fino a 2,5 litri di liquidi, è attentamente studiata e programmata, affinché non scappino bisogni durante la gara”.

leggi anche l’articolo —> Mike Tyson, dopo il trucco del “pene finto”, rivela: «Fumo circa 40 mila dollari di marijuana al mese!»

Written by Cristina La Bella

Cristina La Bella è redattrice di "UrbanPost". Sin da bambina sogna di diventare giornalista. Si laurea nel 2014 in "Lettere Moderne" e nel 2017 in "Filologia Moderna" all'Università La Sapienza di Roma. Il 16 aprile 2018 riceve il riconoscimento di "Laureato Eccellente" per il suo percorso di studi. Cofondatrice di "Voci di Fondo", ha scritto, tra i tanti, con giornali quali "Prima Pagina Online", "Newsly", “SuccedeOggi" e “LuxGallery”. Nel tempo libero le piace leggere, vedere film e fare shopping. Il più grande amore: i suoi nipotini.

Valentina Vignali in intimo: il lato B fasciato dal perizoma nero è sbalorditivo

Renzi: «Salvini si chiama Passato! E pensare che un mese fa chiedeva ‘pieni poteri’ tra cubiste e mojiti!»