in

Formula 1 GP Monza, indagata la Mercedes: risultato da riscrivere?

Non è ancora definitiva la vittoria di Lewis Hamilton al Gran Premio di Monza. La pressione delle gomme della Mercedes sarebbe inferiore al nuovo limite della FIA, ridefinita dopo l’ultima competizione del Belgio in cui erano scoppiati gli pneumatici di Rosberg e Vettel, e dunque la Mercedes è ora sotto inchiesta da parte delle autorità sportive. La notizia, anticipata da alcuni media inglesi, è stata poi confermata da parte della direzione della Formula 1 e dalla stessa scuderia.

Al termine della gara, infatti, i commissari hanno controllato gli pneumatici di Mercedes e Ferrari, trovando i primi troppo sgonfi rispetto alla normativa. Sarebbe questo il motivo per cui durante la gara, l’ingegnere Mercedes disse al pilota inglese, già in vantaggio di 20 secondi, di impegnarsi ad aumentarlo. Tra le possibili sanzioni ci sono infatti 20 secondi da sommare al tempo finale di gara.

Non posso confermare, abbiamo ricevuto un messaggio dalla direzione corsa, non sappiamo quando è stata misurata la pressione. Non era mai successo, è una situazione nuova e non so che accadrà“, ha dichiarato Toto Wolff, team principal della Mercedes. Se la sanzione sarà superiore ai 25”, la vittoria potrebbe essere consegnata alla scuderia di Maranello.

Galles-Italia Rugby

Galles-Italia Rugby: gli azzurri sconfitti a Cardiff, ma lo spirito è quello giusto

venezia 72 red carpet

Venezia 72: red carpet pop rock per Kristen Stewart e Gianna Nannini