in

Formula 1, intrigo Ferrari – Mercedes: il Cavallino prende le distanze da Hoyle

Il campionato Mondiale di Formula 1 si è da poco concluso con la schiacciante vittoria di Lewis Hamilton e della sua Mercedes che l’intrigo Ferrari – Mercedes potrebbe sollevare un polverone non indifferente. La notizia della denuncia da parte della Mercedes nei confronti di Benjamin Hoyle, ingegnere Mercedes che sarebbe stato in procinto di passare in Ferrari. Secondo i legali della casa di Stoccarda Hoyle avrebbe passato alla Ferrari dati segreti relativi al chilometraggio dei motori Mercedes, prima del Gp di Ungheria del 2015.

Non si è fatta attendere la risposta della Ferrari che dichiara di non aver mai preso contatti con Benjamin Hoyle: “Ci sono stati dei colloqui – fa sapere il team di Maranello – ma non si è giunti a nessun accordo formale. Non è vero che Benjamin Hoyle era in procinto di passare da noi. Infine, la nota della Ferrari si conclude in questo modo: “è una questione che riguarda esclusivamente Hoyle e la Mercedes. Noi non siamo assolutamente coinvolti.”

Stando alle regole della Formula 1 anche se Hoyle fosse stato in procinto di passare alla Ferrari non avrebbe potuto essere operativo prima della stagione 2017. Tra l’altro Hoyle aveva comunicato alla Mercedes la volontà di lasciare nel mese di maggio, di conseguenza l’ingegnere è stato trasferimento dalla programma Formula 1 a quello Dtm, inoltre, i suoi pc sarebbero stati completamente ripuliti. Perciò è difficile immaginare come Hoyle abbia potuto accedere a dati relativi al Gp d’Ungheria, svoltosi nel mese di luglio.

punto bianca giallo di marcheno

Caso Bozzoli, news Punto bianca ricercata: ecco a chi apparterrebbe

natale bambini idee

Natale 2015 bambini: cucinare insieme alberi e stelle