in ,

Formula 1, la Ferrari fa debuttare Halo, il nuovo sistema di sicurezza

Il circus della Formula 1 sta profondamente cambiando. Si è alla ricerca di una maggiore velocità (si parla tanto del fatidico traguardo dei 1000 cv) ma, allo stesso tempo, bisogna garantire ai piloti una maggiore sicurezza. Troppo fresche le immagini dell’incidente dello sfortunato Jules Bianchi in quella maledetta gara di Suzuka. Nelle varie convention, organizzate dai top team, si sta cercando una soluzione per rendere più spettacolare prodotto Formula 1 e tra un format delle qualifiche che non ha certezze, la Ferrari (su richiesta della Fia) ha fatto un passo avanti verso la sicurezza, facendo debuttare Halo.

Questa mattina, nella seconda giornata dei test di Montmelò, quando la serranda del box Ferrari si è sollevata sulla macchina di Kimi Raikkonen era stato apposto Halo, il candidato più forte a diventare la nuova protezione dei piloti di Formula 1 dalla prossima stagione. A Maranello era già stata fatta una prova al simulatore, ma era necessario un giro di prova per verificare la visibilità del pilota e per permettere al team di prendere dimestichezza con il montaggio.

Le prime impressioni sono sembrate positivi, il pilota finlandese della Ferrari ha confermato di avere buona visibilità, anche se ci sono state qualche difficoltà nell’ingresso e nell’uscita del pilota. Tutti aspetti che potranno venire migliorati, per il momento Halo viene riposto nel box.

Foto Credits: www.autosport.com

trump donald PISTOLA COMIZIO

Donald Trump: ecco i 10 punti cardine della filosofia di colui che rischia di diventare Presidente

Roma Elezioni comunali

Primarie Sindaco Roma, si vota domenica 6 marzo: ecco chi sono i 6 candidati