in

Fortunato Cerlino Gomorra: “camorrista mai più” e il ruolo di poliziotto in Falchi

“Questa è l’ultima volta che do il mio corpo a un boss” ha affermato Fortunato Cerlino, l’attore che ha dato il volto al boss di Gomorra, Pietro Savastano, e di Socialmente Pericolosi, Mario Savio. Fortunato Cerlino ha deciso di cambiare, tanto è vero che, entro un mese, il pubblico lo vedrà interpretare il ruolo di un poliziotto in Falchi: “quello dei Falchi, è un ruolo “molto rispettato dai delinquenti, di cui ha stessa lingua e gli stessi modi rudi. Un Falco non dà del lei, ma del tu”. In una recente intervista rilasciata ai microfoni di Vanity Fair, Fortunato Cerlino ha spiegato il perché della sua decisione.

Interpretare una determinata tipologia di personaggi comporta, a volte, che gli esperti del settore, ma anche il pubblico, non riescano a vedere l’attore in ruoli differenti: è quello che è successo a Fortunato Cerlino dopo aver girato Gomorra. “Registi altisonanti mi volevano a tutti i costi nei loro progetti, ma poi c’era sempre un vaglio da superare con qualche produttore che – per condizionamento, o per subcultura – mi tagliava fuori. ‘Sei camorrista, non riesco a venderti in altre vesti’. Come se tutto il lavoro fatto prima, il lavoro di attore a teatro, fosse svanito” ha spiegato Fortunato Cerlino. Allo stesso tempo, però, si sono presentate molteplici opportunità, anche all’estero.

In Socialmente Pericolosi, Fortunato Cerlino interpreta per l’ultima volta il ruolo del boss, in particolare, il boss dei Quartieri Spagnoli condannato ad una vita in carcere, Mario Savio. A proposito di Pietro Savastano, il personaggio di Gomorra, Fortunato Cerlino afferma “viene ucciso dal suo nemico più grande: l’amore. Un doppio amore, per la moglie scomparsa, Imma, e per Patrizia, la donna che ora gli piace”.

esplosione salerno

Caserta, bimbo bruciato vivo dalle fiamme del camino: morto in ospedale

L'Arena di Giletti

L’Arena Giletti, Carlo Conti parla di Maria De Filippi: “un caffè prima dell’estate”