in

Fotovoltaico, è nato Ladybird: robot che agevola il lavoro agricolo

Il professor Salah Sukkarieh, esperto di robotica dell’Università di Sidney, insignito di recente del premio di “miglior ricercatore dell’anno” proprio per il suo impegno nell’ambito della robotica, è l’inventore di Ladybird.Ladybird robot

Si tratta di una “coccinella” robot dotata di pannelli fotovoltaici, realizzata per agevolare il lavoro agricolo nei campi. Progettato appositamente per un uso nel settore vegetale, il robot intelligente ad energia solare è in grado di sorvegliare l’azienda agricola, di distinguere e classificare le differenti varietà di ortaggi e individuare parassiti dannosi per il raccolto. Ladybird è un macchinario ‘green’, perché non inquina in quanto alimentato ad energia solare, in virtù dei suoi pannelli, e lavora nel totale rispetto dell’aria e dei terreni. È uno dei robot agricoli più complessi mai creati prima, nato dall’ingegno di esperti che sposano la convinzione – dandone prova concreta – che l’automazione in agricoltura può ottimizzare tempi e modi di lavoro, riducendo la fatica del lavoro manuale dell’uomo.

La ‘coccinella-robot’ ha di recente superato con successo un test di tre giorni in una fattoria australiana dove si coltivano spinaci, cipolle e barbabietole. Ladybird elimina le erbacce e si sposta autonomamente nei campi coltivati, in quanto dotata di laser, telecamere e macchine fotografiche. Il team realizzatore, tuttavia, lavora al suo perfezionamento, per rendere ulteriormente efficiente il suo contributo al lavoro agricolo dell’uomo.

Cecilia Rodriguez lite fan

Belen gossip, mamma Veronica litiga con i fan: i complimenti all’Argentina fanno infuriare la rete

Milano Expo 2015

Roberto Maroni riceve avviso di garanzia per Expo 2015: “Sono sorpreso e sereno”