in ,

Francesco Schettino show: accolto da star alla presentazione del suo libro

Francesco Schettino diventa scrittore e, con la collaborazione della giornalista Vittoriana Abate, mette nero su bianco il suo racconto, corredato di foto, documenti e intercettazioni, sul naufragio della Costa Concordia, verificatosi il 13 gennaio 2013 davanti all’isola del Giglio. La ‘fatica’ letteraria dell’ex comandante, condannato in primo grado a 16 anni perché giudicato unico responsabile della tragedia, titola “Le verità sommerse”. Un libro che vuole essere un’inchiesta sugli ultimi momenti della nave da crociera prima del naufragio che costò la vita a 32 persone.

Meta di Sorrento la location scelta da Schettino per presentare in anteprima nazionale le sue 608 pagine di narrazione atte a – è lui a dirlo – “ripercorrere con il mio racconto e attraverso gli atti del processo, minuto dopo minuto l’incidente della Concordia dal 13 gennaio 2012 fino agli ultimi avvenimenti dopo la sentenza dell’11 febbraio 2015”.

L’ex comandante ha deciso di ‘giocare’ in casa, scegliendo il lido “Marinella” di Meta di Sorrento quale teatro della sua presentazione. E ieri sera l’evento letterario c’è stato, ed ha preso la forma dello show. Francesco Schettino, abbronzatissimo e sorridente, è stato infatti accolto come una star da un bagno di folla che voleva da lui selfie, dediche e autografi. Ma il memoriale dell’ex capitano è destinato a far discutere e la polemica è già dietro l’angolo, fomentata da un dettaglio di non poco conto, ovvero la scelta di Schettino di dedicare il libro ai familiari delle vittime: “Il libro è dedicato a coloro che quella notte sono stati colpiti negli affetti più cari, perché a loro è dovuta la verità più che a ogni altro”.

Le mamme lavoratrici hanno figli di successo

Mamme lavoratrici hanno figli di successo, ecco la ricerca che svela i segreti

Attentato Isis in Francia

Attentato Isis in Francia: esplosione in fabbrica di gas, trovato cadavere decapitato