in ,

Francia – Inghilterra, Deschamps: “Giochiamo per le vittime”

In un clima surreale domani sera al Wembley Stadium si affronteranno in amichevoli le nazionali di Francia Inghilterra. Una partita che forse sarebbe stato meglio non giocare, ma che entrambe le federazioni hanno deciso di farla disputare ugualmente. Fatto sta che la Francia ha bisogno di guardare avanti, provare a cercare un senso a tutto questo. Provare a non pensare che l’ennesima guerra potrebbe essere alle porte.

A parlare, in conferenza stampa, è stato il ct della Francia, Didier Deschamps, provando a dare un senso a questa partita di calcio: “E’ difficile parlare in un momento come questo, la Francia è stata segnata dal 13 novembre, e lo sarà per sempre. Ora tocca a noi scendere in campo e onorare il nostro Paese, giocare per tutte quelle persone che hanno perso la vita in quella notte maledetta.” Deschamps ha poi parlato dell’eventualità che gli Europei non si giochino in Francia: “Io sono d’accordo con il Presidente Lambert, l’Europeo si svolgerà in Francia, si prenderanno misure di sicurezza straordinarie.”

Il calcio deve unire – ha proseguito Deschamps – è un simbolo della società e non ha colore ne religione. Ringraziamo tutto il mondo per il grande sostegno, domani indossare la maglia della Francia sarà una responsabilità ancora più grande.” Infine, un pensiero anche per Lassana Diarra che ha perso la cugina nella strage del Bataclan: “Lass è stato toccato in prima persona, avrebbe voluto rimanere in Francia. Ma lui vuole esserci e la sua presenza ci rassicura.” Prima di Francia Inghilterra l’intero Wembley intonerà la Marsigliese per onorare le vittime di quella folle notte.

Obama a Milano

G20 summit ad Antalya, lotta al terrorismo in 9 punti: le parole di Barack Obama

Dove vedere Belgio Italia

Nazionale italiana, le dichiarazioni di Antonio Conte sull’Isis: “Avanti senza paura”