in ,

Francia raid anti-Isis, Putin frena: “Nessun sostegno agli Stati Uniti”

L’operazione militare francese contro la minaccia terroristica dello Stato Islamico radicato nel territorio siriano è ufficialmente iniziata, come annunciato ieri dall’Eliseo, che in una nota ha spiegato che il via ai raid anti-Isis è avvenuto sotto il coordinamento della coalizione internazionale. Il presidente francese Francois Hollande ha inoltre aggiunto che i bombardamenti sono stati mirati, e che i jet francesi hanno distrutto un campo di addestramento nella Siria orientale in quanto rappresentava una seria minaccia per la “sicurezza nazionale”, senza che i civili venissero coinvolti.

E mentre Matteo Renzi invita alla prudenza“Bisogna evitare che si ripeta una Libia bis … la posizione italiana è sempre la stessa: non facciamo blitz e strike”, queste le parole del premier – Vladimir Putin, intervistato dalla trasmissione “60 Minutes” della Cbs, frena: “La Russia non parteciperà a eventuali operazioni di truppe in Siria. Almeno non ne abbiamo intenzione in questo momento”.

Queste le parole del presidente russo, che ha poi affermato la sua intenzione di intensificare il già intrapreso dialogo con Assad e i suoi partner negli altri Paesi. Putin proprio oggi incontrerà il presidente americano Barack Obama.

Ilary Blasi Grande Fratello Vip

Ilary Blasi incinta: annuncio a sorpresa in diretta a Le Iene

scoperta penicillina fleming

Alexander Fleming e la scoperta fortuita della penicillina: 87 anni fa il primo antibiotico