in

Francia, tesi discussa a tempi record: ai dottorandi sono concessi tre minuti

Addio ad attese interminabili e discussioni infinite. I dottorando francesi hanno 180 secondi di tempo per riassumere i risultati dei loro studi triennali.

classifica University ranking

Sì è concluso con un clamoroso successo – coronato da una sfida appassionante che ha avuto luogo a Lione martedì 10 giugno – il concorso “Ma thèse en 180 secondes”, promosso dal Centro nazionale di ricerca con l’adesione di ben 23 università francesi. Non è solo questione di fretta, né di adeguamento ai tempi imposti dalla comunicazione dei social network: si tratta di un’opportunità unica per fare comprendere la propria ricerca anche ai non addetti ai lavori.

Pare che l’esempio, preso in prestito dagli atenei del Quebec che hanno lanciato per primi la gara del cosiddetto “3MT” (three minutes thesis), abbia riscosso un immediato successo. E che molti vi abbiano riconosciuto un obiettivo ultimo dagli sviluppi professionali interessanti: come sottolineato dall’organizzatrice del concorso canadese, Cécile Bézy, i dottorandi riescono in questo modo a far proprie modalità di comunicazione che possono tornare utili quando ci si interfaccia con il settore privato o si va alla ricerca di fondi.

Chissà se l’esempio riuscirà a contagiare anche il prolisso mondo accademico italiano…

(fonte: La Repubblica; autore dell’immagine principale …..antonio….., da Flickr.com)

Written by Corinna Garuffi

Trentun anni, laureata in Scienze della Comunicazione, lavora da anni nel sociale. Da sempre alla ricerca di notizie inerenti al mondo del volontariato e alle opportunità offerte dell’Unione Europea, è anche appassionata di fotografia, arte e cucina. Indossa per la prima volta le vesti di blogger.

Nogarin Livorno inchiesta rifiuti

Nuovo sindaco di Livorno Movimento 5 Stelle Filippo Nogarin: “Bus gratis”

Enrico Berlinguer 1922-1984: una mostra virtuale a trent’anni dalla scomparsa