in

Francia, uomo scala la Torre Eiffel: edificio evacuato

Parigi e la Francia senza pace. Oggi, 20 maggio 2019, un uomo ha deciso di scalare la Torre Eiffel. L’atto compiuto dallo scalatore improvvisato ha messo in allarme l’intera città nel primo pomeriggio. In un primo momento si è pensato ad un possibile tentativo di attentato, ma con il passare dei minuti la Gendarmerie ha smentito l’ipotesi. I motivi che hanno spinto l’uomo a compiere questo gesto sconsiderato non sono ancora stati chiariti, ma nel frattempo la Polizia francese ha raggiunto l’uomo per aprire una trattativa.

Leggi anche –> Emilia Romagna frana a Borgo Tossignano, case travolte dal fango: la situazione

L’uomo che ha scalato la Torre Eiffel

Un uomo, la cui identità per ora è ancora ignota, oggi, 20 maggio 2019, ha deciso di intraprendere una missione piuttosto bizzarra e pericolosa. Ha deciso di scalare la Torre Eiffel, monumento simbolo della Francia e della sua capitale, a mani nude senza l’aiuto delle corde e dell’attrezzatura necessaria alla scalata. L’uomo è stato notato solo una volta che aveva superato il secondo piano e si apprestava a scalare il terzo. La direzione del monumento francese una volta individuato l’uomo sulla Torre Eiffel ha chiamato le forze dell’ordine e ha evacuato lo stabile per poi chiuderlo al pubblico. L’uomo una volta arrivate le forze dell’ordine avrebbe minacciato anche di suicidarsi.

Al momento la Polizia è al lavoro per capire il perché del gesto dell’uomo e per poterlo così convincere ad abbandonare la sua impresa folle e scendere in sicurezza dall’edificio. La Torre Eiffel era stata già completamente evacuata nell’ottobre 2017 a causa della presenza di un giovane su un pilastro che minacciava di suicidarsi. Per fortuna la polizia riuscì a convincere il giovane a scendere. Si spera che anche la trattativa di oggi abbia esito positivo. Seguiranno aggiornamenti.

Scarlett Johansson si sposa con Colin Just: la vedova nera degli “Avengers” è pronta a dire «Sì»

Il Santo del giorno 21 maggio: San Carlo Eugenio de Mazenod