in ,

Freddie Mercury 70 anni: 8 curiosità da sapere sull’indimenticabile leader dei Queen

Era il 1991 quando il leader dei Queen, Freddie Mercury, moriva per una polmonite subentrata a causa della malattia che da tempo lo tormentava, l’AIDS; Freddie Mercury ha lasciato per gli amanti del rock ma in generale della musica un vuoto incolmabile, se non attraverso l’ascolto di tutte le sue canzoni e al pensiero di quante ancora avrebbe potuto scriverne attraverso il suo genio: Bohemian Rhapsody, Crazy Little Thing Called Love, Don’t Stop Me Now, It’s a Hard Life, Killer Queen, Love of My Life, Play the Game, Somebody to Love e We Are the Champions sono solo alcuni dei brani storici del quale fu autore per i Queen. Oggi, 5 settembre 2016, il celebre Freddie avrebbe compiuto 70 anni.

Inutile parlare a chi è amante della musica dei Queen ed estimatore dei brani di Freddie Mercury, ma per le nuove generazioni che lo hanno conosciuto solo di fama o per chi non lo conosce sufficientemente bene, ecco alcune curiosità da sapere assolutamente sul vero re del rock. Per tutti è Freddie Mercury ma all’anagrafe il leader dei Queen era Farrokh Bulsara: il celebre musicista infatti era originario di Zanzibar ma studiò in India, prima nei pressi di Mumbai e poi a Bombay mentre fu solo a 18 anni che si trasferì con i suoi genitori in Inghilterra. Fu proprio nel collegio nei pressi di Mumbai che i compagni cominciarono a chiamarlo Freddie e fondò il suo primo gruppo musicale insieme a quattro compagni, The Hectics. Fu solo nel 1974 che Freddie Mercury cominciò a dichiarare pubblicamente di essere gay: la prima volta fu in un’intervista della rivista New Musical Express; la persona a cui era più legato era Mary Austin con la quale ebbe una lunga relazione tanto che dichiarò:  “Tutti i miei amanti mi chiedono perché non possono sostituire Mary, ma questo è semplicemente impossibile. Lei è la mia unica amica e non desidero nessun altro. Per me, è come se fosse mia moglie. Per me è un matrimonio”: fu a lei che alla sua morte lasciò metà del suo patrimonio.

Per celebrare la grandezza musicale ma anche personale di Freddie Mercury in occasione dell’anniversario dei suoi 70, l’Unione astronomica internazionale e il Minor planet center hanno deciso di assegnare all’asteroide 17473, scoperto nel 1991, anno della morte del cantante, il nome di Freddie Mercury. Casualmente all’asteroide era stato dato nel 1991 il nome di FM3, come le iniziali del leader dei Queen. Tra le altre curiosità legate al personaggio ma soprattutto alla vocalità di Freddie Mercury, esiste uno studio denominato “Freddie Mercury – acoustic analysis of speaking foundamental frequency, vibrato and subharmonics” che dimostrerebbe come l’utilizzo delle subarmoniche, tipiche di alcune musiche etniche, unite ad un vibrato vivace ed irregolare spiegherebbero come Freddie Mercury avrebbe sempre dato l’idea nei suoi brani di andare oltre i limiti.

Giulia Latorre trono gay uomini e donne

Uomini e Donne, Giulia Latorre trono gay: “Rinuncio, mi arruolo in Marina”.

Mostra del Cinema di Venezia 2016

Mostra del Cinema di Venezia 2016, Une vie: il film di Stèphane Brizé tratto dal libro di Guy de Maupassant