in

Freelance in Italia: come iniziare e come trovare clienti

A seguito della crisi economica sono molte le persone che scelgono di avviare la propria carriera professionale come freelance in Italia. Purtroppo, però, non basta la sola volontà a creare un business convincente e, soprattutto, ad attirare sempre nuovi clienti. Ecco allora 5 regole da seguire per ottimizzare al meglio la propria mansione.

Presentarsi in modo ottimale al mondo del lavoro: è la caratteristica principale di ogni freelance di successo. Saper usare un’ottima dialettica ed essere capaci di riassunte in maniera rapida e diretta le proprie esperienze e abilità lavorative.

Stabilire un buon piano tariffario: all’inizio è sempre complicato come obiettivo, bisogna, prima di tutto, farsi conoscere e attrarre clienti. Questo significa anche accettare lavori poco remunerati. Bisogna partire come una piccola impresa, crescere con costanza e conquistare credibilità, dopodiché sarà possibile avviare una linea tariffaria ottimale.

Stabilire contatti con altri colleghi: fare tutto da soli non è una scelta ottimale, soprattutto quando si è alle prime esperienze. Chiedere consigli a genitori, fidanzati o amici che non sono nel settore e non conoscono tutte le problematiche a esso legate, può essere infruttuoso.

Aggiornare il proprio Portfolio: questa è una regola base, ma anche d’oro. Un buon metodo è mantenere sempre aggiornato il proprio profilo Linkedin e il Portfolio. Sono come un biglietto da visita e trascuralo può rendere complicato trovare clienti affidabili.

Investire su se stessi: per un freelance il tempo è oro. Dunque deve essere ottimizzato al massimo delle potenzialità. Stabilire un badget, ad esempio, può essere una scelta giusta. Formazione, attrezzature, pubblicità, tutte queste cosa hanno dei costi e avere pieno controllo economico sulle proprie entrate e uscite è un metodo corretto di investire sul proprio lavoro.

C'è posta per te ospiti

Higuain fidanzata: sarà Lara Wechsler a decidere fra Napoli o Juventus

GeniUp, imparare le regole dell’imprenditoria e del business divertendosi [Intervista]